Uso del pantoprazolo

Da anni soffro dell'esofago di barrett e ogni tre anni mi sottpongo a gastroscopia di controllo.

Eseguo pure visite di controllo annuali e in queste sedi tutti mi hanno confermato l'uso quotidiano del PANTOPRAZOLO da 40 mg.

Leggo che spesso l'uso di questo inibitore della pompa protonica può diventare controproducente, se non inutile.

Non ho mai eseguito la gastrinemia, per esempio.

Il mio medico di base mi consiglia di dimezzare la dose quotidiana, portandola a 20 mg.

Cosa faccio?

Ringrazio
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,1k 199
E' inutile dosare la gastrinemia, che è sicuramente un po' elevata in corso di terapia. Se il suo medico ha ridotto la dose, avrà certamente le sue ragioni. Per un parere, dovrei vedere le foto dell ' esofago o almeno vedere l ' esito delle biopsie. Me lo mandi.

Prof. alberto tittobello

[#2]
dopo
Utente
Utente
L'ultima gstroscopia è del 5.8.2019 e testualmente recita: "Esofago normalmente canalizzato, privo di alterazioni di rilievo; cambio di mucosa a 39 cm. dall'arcata. Noto short Barrett. Stomaco con presenza di piccole aree eritematose; disegno plicale conservato; pareti elastiche ed estensibili. Piloro: centrale e pervio Duodeno indenne da lesioni".
Le BIOPSIE esofago: 2 frammenti di mucosa esofagea con minima flogosi cronica. Stomaco: 2 gastrite cronica non atrofica di gradi lieve e frammento di mucosa con iperplasia foveolare (HP assenti).
Non so come fare ad inviare le foto.
La riduzione della dose del Pantoprazolo è stata solo ipotizzata, visto il periodo di assunzione ultradecennale.
Resto a disposizione
La ringrazio
(Dovrò a breve programmare una nuova gastroscopia?)
[#3]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,1k 199
Le biopsie mostrano una " minima " infiammazione, ma sotto terapia. Quindi non la sospenderei completamente.

Prof. alberto tittobello

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa