Utente
gentile dottore
ho 25 anni,
ieri sera, subito dopo un rapporto sessuale, ho avvertito dei forti dolori al basso ventre, forse all'utero. sn andata in pronto soccorso e dopo un'ecografia interna, mi è stato detto che nn c'era nulla di anomalo, ma probabilmente era un'ovulazione dolorosa (ultime mestr 24 gennaio).x il dolore mi è stata somministrata una piccola flebo di voltaren e una puntura.il forte dolore è calmato, ma ancora avverto una pesantezza e ogni tanto delle fitte.cosa sarà? è attendibile secondo lei la diagnosi di ovulazione dolorosa?
in passato ho già avuto episodi simili che sn andati via cn un antidolorifico e dp qualche giorno, ma mai così forti!
durante una visita ginec mi hanno anche detto che ho l'utero un pò retroverso x questo ho dolori durante i rapporti.....ma il ginecologo del pronto socc ha smentito! nn so cosa pensare.....
poi c'è da aggiungere che sto cercando di curare la candida da circa 5 mesi senza risultati soddisfacenti. questa può essere una causa del mio dolore?
spero in una sua risposta......
diana

[#1]  
Attivo dal 2003 al 2011
Gentile signorina,
molte donne riescono ad avvertire il momento dell'ovulazione perchè nelle 24 ore che la precedono cominciano a sentire un senso di pesantezza nella fossa iliaca e al momento dell'ovulazione avvertono una fitta al fianco che lascia quella zona dolente per altre 12 - 24 ore. Generalmente il tutto si risolve in massimo 2 giorni, tornando alla normalità. Il dolore che ha avvertito era in 19ma giornata, quindi se così fosse avrebbe ovulato in ritardo, e pertanto il prossimo flusso mestruale dovrebbe comparire dopo circa 14 giorni dal dolore (diciamo verso il 25/2/04), potrà essere stesso lei a verificare questa cosa. Per ridurre questi fastidi potrebbe assumere il magnesio nel periodo che precede e segue l'ovulazione, ma dovrebbe essere il suo ginecologo di fiducia a decidere in merito. Per quanto riguarda l'utero retroverso questo può essere causa di dolore o fastidio durante i rapporti, ma basta cambiare posizione per ridurlo. Riguardo alla Candida efettivamente mi risulta che da alcuni anni risulta più difficile eradicare completamente l'infezione, forse a causa di ceppi più resistenti ai comuni fermaci.
Le consiglio ancora una volta di rivolgersi ad uno specialista o quantomeno effettuare un tampone vaginale con antibiogramma per individuare il farmaco più efficace.
Distinti saluti.
Dott. Fabio Pietroluongo
Le segnalo un sito di prossima apertura (1 mese) che avrà come soggetto la donna: www. pietroluongo.it

[#2] dopo  
Utente
gentile dottore,
grazie mille x le risposte!
x quanto riguarda l'ovulazione dolorosa, a me sinceramente nn è mai capitato di sentire disturbi o fitte nei giorni dell'ovulazione.x me è una novità! invece mi è capitato di accusare queste fitte,(anche se nn così forti)un paio di volte in seguito a rapporti sessuali.quindi nn so se è qualcosa legato all'ovulazione o meno..... ancora sento una pesantezza all'addome e un dolorino (sopportabile) continuo, e ciò mi preoccupa.....
x quanto riguarda la candida, ho già fatto 2 tamponi vag richiedendo l'antibiogramma ma senza ottenerlo!
lunedì dovrò fare il terzo e speriamo bene. una volta ottenuti i risultati farò un'ulteriore visita ginecologica.
secondo lei, sn efficaci i prodotti omeopatici? ho sentito parlare bene in particolare del Tea Tree (olio di melaleuca).
spero in una sua risposta.
Diana

[#3]  
Attivo dal 2003 al 2011
Gentile signorina,
francamente non mi interesso di medicina omeopatica, quindi non sono la persona adatta a darle una risposta, tuttavia esistono in commercio prodotti di erboristeria come l'ennicacea o la lipothuya che sono noti per potenziare le difese immunitarie dell'organismo. Potrebbe orientarsi su questi prodotti di sperimentata efficacia per cercare di attenuare i disturbi della candida, comunque resto del parere che un buon farmaco, quando necessario, risulta più efficace dell'acqua fresca(ops .....dell'omeopatia!) Per i dolori, invece,provi a fare un'altra ecografia trans-vaginale subito dopo il ciclo mestruale e faccia caso se cambiando posizione risulti meno fastidioso il raporto.
Cordiali saluti.

[#4] dopo  
Utente
grazie dottore x la risposta, è gentilissimo.
seguirò i suoi consigli e le farò sapere!
diana