Utente
Buongiorno.
Scrivo per un parere riguardo a come posso avere contratto una infezione.

A luglio scorso ho fatto una fivet (infertilità idiopatica), purtroppo risultata in biochimica. Tutti i tamponi effettuati in preparazione erano negativi, e anche negli esami del sangue gli anticorpi della Clamidia erano negativi.

Anche mio marito aveva fatto una spermiocultura negativa qualche mese fa.

Circa un mese fa ho iniziato a soffrire di un fastidioso bruciore vaginale, che si acuiva alla minzione.

Dopo avere provato a utilizzare creme e fermenti senza risultato, ho fatto tamponi vaginali/cervicali da cui è risultata la Clamidia.

Escludendo del tutto l'infertilità coniugale, come posso avere contratto questa malattia? Può essere avvenuto un contagio durante le varie operazioni della pma (pickup, transfer, ecc.). Ci sono altre possibilità di contagio?

Grazie mille, saluti.

[#1]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
E' purtroppo difficile stabilire quale possa essere stata la fonte di contagio che solitamente è di tipo sessuale. Ciò non toglie che questo tipo di infezioni, escludendo altre cause, possa manifestarsi in seguito ad utilizzo di bagni pubblici, in seguito a viaggi con utilizzo di toilette pubbliche
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio Dottore. La ginecologa mi ha prescritto anche la ricerca sulle urine (PCR) come ulteriore conferma, intanto iniziamo la terapia con Bassado per 10 giorni. Vorrei tanto capire come sia stata possibile questa infezione, ma capisco che sia impossibile da dire, spero almeno di poter guarire in fretta.
Grazie, saluti.

[#3] dopo  
Utente
Gentili Dottori,

scrivo per un ulteriore consulto. L'esame PCR sulle urine risulta NEGATIVO per la Clamidia.

Il tampone cervicale era stato fatto con immunofluorescenza diretta.

Come si spiegano questi risultati contrastanti? E' più probabile un falso positivo nel tampone o un falso negativo nelle urine?

La cura con Bassado non sta portando nessun effetto. Il bruciore è ancora presente e peggiora dopo la minzione.

A questo punto è il caso di consultare un urologo piuttosto che un ginecologo?

Grazie ancora,
Saluti.

[#4]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
E' probabile che si tratti di un problema esclusivamente vaginale e non urinario. La soluzione sembra sempre di tipo ginecologico
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#5] dopo  
Utente
Grazie Dottore. Secondo lei è quindi possibile ritrovare l'infezione in vagina e non nelle urine? Secondo la ginecologa si trattava di un falso positivo nel tampone e mi ha detto che potevo sospendere il Bassado. Il medico di base dice invece di finire comunque la terapia (10 giorni, me ne mancano 2) e in caso dopo una pausa di qualche giorno effettuare un secondo ciclo con un antibiotico diverso, tipo Levofloxacina.

Intanto i miei bruciori continuano in modo continuo e non so come comportarmi. Preciso che alla visita non si vede nulla di anomalo, nemmeno perdite strane.

Secondo lei dovrei cercare un ginecologo esperto in queste problematiche?

Grazie ancora.

[#6]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Certo, è possibile che si tratti di un problema solo vaginale. L'esperienza ginecologica può aiutare nel trattamento di questi disturbi
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"