Utente
Buongiorno,

ho letto in questi giorni diversi consulti legati all'ascolto del battito fetale in gravidanza e sono molto interessata perchè anche io sono in dolce attesa.
C'è un concetto che, però non mi è chiaro; io sono alla 20' settimana e trattandosi di una gravidanza un pò a rischio ho fatto tante ecografie (ed ho inteso che fin qui nessun problema). Senza che lo chiedessi esplicitamente ma ad ogni eco (circa una decina) mi veniva fatto ascoltate per pochi istanti il battito fetale a partire, mi pare, circa dalla 8' settimana. Ora ho inteso che, se l'ecografia di per se non è dannosa, lo stesso non vale per l'ascolto del battito che potrebbe creare effetti dannosi al feto. Ora, chiaramente, sono preoccupatissima e vorrei capire 2 cose:

1) se i danni sono immediati / il mio bambino (fino ad ora) cresce regolarmente ed è vivace.
2) qualora invece si parlasse di danni a lungo termine (quindi dopo la nascita) di quali esattamente si parla/ipotizza? Perchè leggo di danni ma non ho ben capito quali possano essere.

Spero che il mio operato non abbia messo a rischio il mio bambino.. non me lo perdonerei.. anche alla luce del fatto che non ho mai espressamente chiesto che mi venisse fatto sentire il battito ma è sempre stata pratica adottata dal ps o dal ginecologo che mi segue.

Grazie di cuore!

[#1]  
Dr. Ario Joghtapour

48% attività
16% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
MONTEVARCHI (AR)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
...........mi veniva fatto ascoltate per pochi istanti il battito fetale a partire, mi pare, circa dalla 8' settimana.

R: non ci sono problemi per pochi istanti, stia tranquilla e si godi la gravidanza. cordialmente
Dr Ario Joghtapour Spec in Ginecologia Ostetricia Fisiopatologia della Riproduzione Umana. Master Univers Medicina Materno-Fetale -Chirurgia Robotica