Utente 346XXX
Gentili Medici,
utilizzo da alcuni mesi l'anello nuvaring e, nonostante le indicazioni relative alla possibilità che esso stia fuori dalla vagina per un massimo di tre ore nell'arco di 24 ore, evito comunque di estrarlo se non in casi eccezionali. Purtroppo però ieri sera, a causa di un intestino particolarmente irritato che tendeva a favorire la discesa dell'anello, fino ad arrivare quasi alla parziale espulsione, sono stata costretta a toglierlo e riposizionarlo al meglio per tre volte nel corso della stessa serata. L'anello è stato fuori dalla vagina per pochi minuti: tre minuti la prima volta, tre minuti la seconda e non più di dieci la terza, per arrivare complessivamente a non più di quindici minuti. Avrei bisogno di sapere se l'efficacia contraccettiva dell'anello può essere mantenuta, considerando che esso è stato estratto per un periodo di tempo molto al di sotto del limite massimo consentito in 24 ore, oppure se trattandosi di tre episodi in una sola sera, a prescindere dalla breve durata questo è sufficiente a compromettere tale efficacia. Ringrazio e porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'attivitá contraccettiva é mantenuta in quanto il tempo complessivo fuori dall'ambiente vaginale dell' anello é contenuto in un range di normalitâ.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 346XXX

Buongiorno Dottore,
la disturbo nuovamente per chiarire un piccolo dubbio. Avrei bisogno di sapere se una leggera irritazione intima,accompagnata da un po' di rossore e dovuta probabilmente all'uso prolungato di tamponi durante il ciclo, potrebbe alterare la mucosa vaginale al punto di compromettere il corretto assorbimento delle sostanze rilasciate da nuvaring.
La ringrazio e la saluto cordialmente.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non esiste nessuna correlazione
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 346XXX

Buonasera Dottore,
avrei bisogno di un suo parere riguardo a un accidentale contatto tra il nuvaring e una normale crema per il corpo, applicata sui genitali esterni e sulle mani successivamente utilizzate per controllare l'anello. Le risulta che tale contatto potrebbe rovinare quest'ultimo e comprometterne quindi l'efficacia? Grazie infinite.

[#5] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nessun tipo di problema, infatti durante l'uso d Nuvaring é consentita una eventuale terapia per vaginiti o altro tipo di terapia vaginale
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente 346XXX

Buonasera Dottor Blasi,
questo pomeriggio ho acquistato nuvaring nella più vicina farmacia per inserirlo immediatamente, non appena fossi arrivata a casa. Purtroppo non avevo con me la borsa frigo che di solito utilizzo per il trasporto. La temperatura esterna era di circa 29 gradi. Dal momento dell'acquisto al momento dell'inserimento sono trascorsi solamente 15 minuti o poco più,e la scatola non era più fredda come al momento dell'acquisto. Ritiene che la circostanza descritta comporti dei problemi, oppure mi sto allarmando inutilmente? La ringrazio.

[#7] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nessun problema tranquilla
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente 346XXX

Buonasera Dottore,
la disturbo nuovamente per avere un suo parere riguardo a un episodio verificatosi in questi giorni. Soffro di intestino irritabile, e qualche volta capita che lo stesso intestino eserciti una pressione tale da causare la parziale fuoriuscita di nuvaring. Non appena avverto la discesa dell'anello lo spingo subito dentro, ma prima di farlo in genere risciacquo con poca acqua fredda la parte che è stata a contatto con l'esterno, quasi sempre senza estrarre l'anello, per evitare di introdurre eventuali impurità all'interno della vagina. Mi chiedo però se il contatto tra nuvaring e l'acqua una volta al giorno per alcuni giorni di seguito (quattro, cinque giorni) possa averlo rovinato, e quindi se a questo punto sia necessario sostituirlo. La ringrazio infinitamente.

[#9] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Assolutamente nessun problema, l'acqua non crea problemi, tant'è che si possono introdurre creme vaginali , antibiotici vaginali e probiotici senza alterare la struttura e la funzione contraccettiva
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#10] dopo  
Utente 346XXX

Buongiorno Dottore,
a causa di un'infezione da candida ho iniziato ad utilizzare sui genitali esterni la crema gynocanesten, che come lei mi ha spiegato non interferisce con l'efficacia di nuvaring, e l'ho associata a delle lavande (sempre esterne) di acqua mista a qualche goccia di tea tree oil, per potenziare l'azione anti micotica. A questo punto però mi è sorto un dubbio: se per caso, nonostante la mia estrema attenzione, una goccia di acqua mista a questo potente olio si fosse introdotta all'interno della vagina e fosse venuta a contatto con l'anello, ciò potrebbe averne compromesso il funzionamento? Mi consiglia,per estremo scrupolo, di sostituirlo, oppure posso stare tranquilla? Grazie di cuore.

[#11] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Assolutamente non deve sostituirlo , non corre alcun rischio.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12] dopo  
Utente 346XXX

Buongiorno Dottore, mi perdoni se la disturbo ancora per chiarire un piccolo dubbio. Questa mattina, in seguito a un rapporto, ho deciso in via eccezionale di estrarre l'anello nuvaring per lavarlo. Ho aperto il rubinetto dell'acqua fredda e quasi subito ho visto scendere dell'acqua leggermente rossastra, che conteneva certamente residui di ruggine. Immediatamente ho chiuso il rubinetto e allontanato l'anello. Soltanto poche gocce di quest'acqua hanno avuto il tempo di venire a contatto con una piccola porzione dello stesso, che immediatamente,e soprattutto in quella parte, ho sciacquato con dell'acqua naturale in bottiglia per poi reinserirlo subito. Lei ritiene che questo piccolo "incidente" abbia potuto danneggiare e compromettere l'anello? Domani dovrei estrarlo per la pausa. La ringrazio infinitamente.

[#13] dopo  
Utente 346XXX

Dottore, non riesco a smettere di pensare a questo episodio, ritiene che ci siano dei rischi?

[#14] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nessun problema tranquilla.
È importante non usare acqua calda.
Salutia
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#15] dopo  
Utente 346XXX

Grazie Dottore, mi ha tranquillizzata tantissimo. Ne approfitto per chiederle se con nuvaring è possibile,in via eccezionale, saltare non uno solo ma due cicli, inserendo quindi tre anelli consecutivi, per poi rispettare la pausa settimanale una volta estratto il terzo anello, e riprendere così lo schema tradizionale. In particolare mi chiedevo se questo comporta dei rischi compromettendo la contraccezione, oltre che dei rischi per la salute.
La saluto cordialmente.

[#16] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non compromette l'effetto contraccetivo , potrebbe verificarsi uno spotting, ( sottolineo potrebbe) , quindi tranquilla
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#17] dopo  
Utente 346XXX

Buonasera Dottore,
avrei bisogno di chiarire un dubbio che non mi fa stare per niente tranquilla. Dopo la consueta pausa di sette giorni ho acquistato un nuovo anello nuvaring e l'ho inserito, con tre ore di anticipo rispetto a quando lo tolsi sette giorni prima. Nel momento in cui ho aperto la confezione mi è parso che l'anello, pur essendo trasparente, lo fosse un po' meno rispetto al solito, ma pensando che fosse tutto nella norma l'ho inserito comunque. Poco dopo però ho iniziato a chiedermi se avessi fatto la cosa giusta, in quanto se per ipotesi l'anello fosse stato difettoso non avrebbe funzionato correttamente, quindi forse per un eccesso di scrupolo (non posso dirlo con certezza) ne ho acquistato un altro e nel giro di un'ora esatta dal primo inserimento ho effettuato un cambio di anello. A questo punto però mi chiedo se ho sbagliato qualcosa, ovvero se in seguito a questo cambio la contraccezione può essere compromessa. In particolare, dovrò adottare ulteriori precauzioni per almeno la prima settimana, oppure la sostituzione è stata assolutamente ininfluente essendo in teoria gli anelli tutti uguali tra loro? La ringrazio infinitamente.

[#18] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non è cambiato assolutamente nulla , si è verificata lasituazione dell'espulsione accidentale del NuvaRing .per avere una riduzione dell'azione contraccettiva , quest'ultimo deve rimanere fuori dalla vagina per più di 3 ore.
Gli anelli sono tutti uguali, quindi non deve preoccuparsi e nessuna precauzione nella prima settimana.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#19] dopo  
Utente 346XXX

Buongiorno Dottore, le scrivo nuovamente nella speranza che possa aiutarmi a risolvere un dubbio che mi assilla da un po' di tempo. La scorsa notte, svegliandomi, ho trovato il nuvaring a ridosso dell'entrata della vagina, a causa probabilmente della pressione esercitata dal mio intestino , che ultimamente mi causa alcuni problemi. Se per caso durante la notte l'anello fosse stato spinto di qualche millimetro all'esterno (non posso saperlo con precisione),e considerando circa nove ore di sonno, questo sarebbe paragonabile alla espulsione per più di tre ore? E quindi, devo pormi dei problemi riguardo alla contraccezione, o posso fidarmi completamente? La ringrazio.

[#20] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'anello è rimasto comunque a contatto con le pareti vaginali e quindi non si può parlare di espulsione del NUVARING, i principi attivi sono stati comunque assorbiti.
Salutoni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#21] dopo  
Utente 346XXX

Grazie infinite Dottore, mi ha tranquillizzata, soprattutto considerando che ora dovrei togliere l'anello per la pausa. Quindi procederó tranquillamente, come se non fosse accaduto nulla. La saluto cordialmente.

[#22] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
perfetto
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#23] dopo  
Utente 346XXX

Buonasera Dottore, spero che possa aiutarmi a fare chiarezza riguardo a un problema che non mi fa stare tranquilla. Utilizzo l'anello nuvaring da circa otto mesi, dopo aver utilizzato la pillola per un ulteriore anno. Durante questo periodo non ho mai avuto episodi di spotting, neppure nei primi mesi di utilizzo. Questo mese,dopo aver avuto regolarmente il ciclo, che come sempre si è completamente arrestato il giorno prima dell'inserimento del nuovo anello, ho notato che sia nel primo giorno di inserimento sia nel secondo sono comparse delle piccolo perdite di sangue, tendenzialmente di colore un po' scuro e a volte quasi marroncino, miste a perdite trasparenti. Non mi era mai successo prima, se non una volta in cui ho avuto una singola perdita di sangue rosso vivo al primo giorno di inserimento. Secondo il suo parere potrebbe trattarsi di qualcosa di preoccupante? Ho sempre utilizzato l'anello in modo corretto,e non riesco a spiegarmi quanto accaduto neppure pensando a un residuo del ciclo, poiché questo si era ormai arrestato. La ringrazio infinitamente.

[#24] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve soltanto riferirmi se ha assunto farmaci , questo potrebbe causare qualche interazione
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#25] dopo  
Utente 346XXX

No Dottore, assolutamente nessun tipo di farmaco e nessun tipo di sostanza, erba o preparati di alcun tipo

[#26] dopo  
Utente 346XXX

Dimenticavo inoltre una cosa importante, queste perdite sono comparse come dicevo al primo giorno di inserimento,ma prima che l'anello venisse inserito, quindi erano già presenti qualche ora prima che l'assunzione degli ormoni iniziasse

[#27] dopo  
Utente 346XXX

Dottore, le scrivo nuovamente per riferirle che le piccole perdite sono completamente scomparse, e che hanno avuto una durata complessiva di neanche 24 ore (da qualche ora prima che inserissi un nuovo anello fino alle 24 ore successive,ma non in maniera continua, e in quantità minime). Per estremo scrupolo ho perfino eseguito uno stick di ovulazione, dal quale risulta che la linea dell'estrogeno è stranamente poco evidente e la linea dell' lh è quasi inesistente, ma non so quanto questo possa essere utile. Ad ogni modo sulla base degli elementi a disposizione, ritiene che quanto accaduto possa indicare che qualcosa non va,anche a livello di contraccezione, oppure posso stare abbastanza tranquilla? Grazie infinite

[#28] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
può vivere tranquilla
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#29] dopo  
Utente 346XXX

Buongiorno Dottore, avrei bisogno di un suo parere su un episodio con riferimento al quale non so come devo comportarmi,e questo non mi fa stare tranquilla. Brevemente, al decimo giorno di inserimento di nuvaring è accaduto che durante le normali operazioni di igiene intima l'anello sia leggermente fuoriuscito e venuto a contatto con acqua poco più che tiepida e con detergente. Preoccupata dall'accaduto,e nel dubbio di averlo danneggiato, ho immediatamente sostituito l'anello con uno nuovo. Ora però non saprei quando estrarre questo nuovo anello,in quanto nemmeno il foglietto illustrativo chiarisce se la sostituzione sia influente o meno. Mi rivolgo quindi a Lei per chiarire due questioni importanti:

1 Considerando che quando l'ho inserito ero già al decimo giorno di terapia, e che la sostituzione è avvenuta immediatamente, posso contare sul fatto che ci sia continuità con quello precedente, e quindi tenerlo per soli undici giorni, per poi osservare la normale pausa alla data originariamente stabilita, come se nulla fosse accaduto?

2 In questo modo la copertura contraccettiva è mantenuta, oppure il fatto di passare da un anello all'altro può aver compromesso la contraccezione rendendo necessaria l'adozione di ulteriori precauzioni?

Spero che Lei possa aiutarmi. La ringrazio infinitamente.

[#30] dopo  
Utente 346XXX

Dottore, sono arrivata all'undicesimo giorno per quanto riguarda l'anello "sostitutivo", e al ventunesimo giorno di "terapia" complessiva, posso estrarre l'anello e procedere con la normale pausa o devo comportarmi diversamente?

[#31] dopo  
Utente 346XXX

Buongiorno Dottore, avrei un grosso dubbio che purtroppo ho dimenticato di esporre al mio ginecologo curante. Dopo una ecografia interna eseguita con nuvaring inserito, il gel ginecologico e la strumentazione utilizzata possono danneggiare l'anello o comprometterne il funzionamento? Occorre quindi sostituirlo con uno nuovo? La ringrazio

[#32] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Assolutamente no!
Con l'anello é possibile curare anche una vaginite senza rimuoverlo
Salutoni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#33] dopo  
Utente 346XXX

Buonasera Dottore,avrei nuovamente un piccolo problema. Ho ormai appreso che nuvaring soffre le alte temperature, sia quando viene ad esempio lavato che quando viene esposto a fonti di calore. Essendo stato progettato per stare all’interno del corpo con una certa temperatura, mi chiedo se in caso di febbre a 38,39 o oltre, come è successo nel mio caso, l’anello ed il suo sistema di rilascio vengono compromessi. In sostanza,anche con la febbre alta la contraccezione è sempre presente oppure dovrò comportarmi come se avessi rotto o danneggiato l’anello? La ringrazio