Utente
Mio figlio 29 anni e sua moglie 24 anni aspettano un bambino, lei è di circa 15 settimane, hanno già fatto tutti gli esami prescritti, e anche la traslucenza nucale che ha dato ottimi risultati (non ricordo le sigle ma le cifre erano le seguenti: 1:7900 e 1:107000)nonostante tutto vogliono eseguire l'amniocentesi in quanto la loro ginecologa forse anche giustamente ha detto loro che purtroppo ci sono stati casi di genitori giovani a cui è nato un bambino Down, e che comunque farla o non farla dipendeva dalla loro volontà. Sono giovani, è il primo figlio, e credo sia giusto che debba essere una loro decisione, ma adesso sono combattuti anche per la paura di un aborto che potrebbe accadere, considerato che vi è anche quella piccola possibilità. Io purtroppo non so cosa consigliare, vorrei dire loro di lasciar perdere, ma nello stesso tempo mi rendo conto che è una responsabilità enorme che non voglio addossarmi, hanno l'appuntamento per il giorno 14 di questo mese presso la clinica San Rossore di Pisa, e vorrei trovare le parole giuste per tranquillizzarli, ma forse scrivendo cerco qualcuno che tranquillizzi anche me. Posso dire loro di stare tranquilli e di affrontare serenamente il tutto? Ho letto che esiste anche una amniocentesi rapida mediante QF-PCR meno invasiva ed ugualmente valida. Viene effettuata in tutti i centri o solo in alcuni? Grazie per la disponibilità una nonna in ansia.

[#1]  
Dr. Maurizio Di Felice

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile utente, purtroppo è proprio una decisione personale, quindi qualnque interferenza del medico o di altri non sarebbe corretta; io comunque credo molto nella transulcenza nucale
Dr. Maurizio Di Felice