Utente
salve... ho 38 anni e un bimbo di quasi 4 anni arrivato subito e senza problemi... da quasi due anni ho cominciato a provare a restare incinta di nuovo.. il primo anno non ci sono mai riuscita... poi a giugno di quest'anno ho provato l'inseminazione intrauterina e sono rimasta incinta... le beta erano basse.. crescevano di poco e non raddoppiavano e poi all'improvviso scendevano... mai avuto perdite di sangue o dolori... tutto si è risolto con un'emorragia e quindi niente raschiamento... ho aspettato che mi venisse il ciclo naturale e ci ho riprovato e ad agosto sono rimasta incinta.. stessa cosa... beta basse che non raddoppiavano .. ma all'improvviso scendevano... nessuna perdita.. emorragia e niente raschiamento... faccio esami specifici... isteroscopia dalla quale non risulta nulla... esami genetici tutto ok.. emerge solo facendo la curva glicemica che ho dopo il carico di glucosio che ho dei picchi insulinici alti e per questo la dottoressa mi prescrive il metforal... rimango di nuovo incinta... e stavolta sembra andare bene... prendo ovuli di progesterone.. punture di seleparina.. cortisone.. e continuo con il metforal.. le beta finalmente sono alte e raddoppiano... ma come sempre alla sesta settimana.. scendono di poco ed io mi preparo al terzo aborto( sta avvendendo in questi giorni)....anche i precedenti aborti sempre alla sesta settimana.... cosa non va? possibile che i miei ovuli siano sempre vuoti o facciano schifo? ho la riserva ovarica bassa ma ovulo regolarmente.. cicli regolari... non so piu' che pensare... !!!!

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Occorrono esami più specifici. Dovrebbe consultare un esperto in poliabortività.

Questa la lista degli esami da effettuare (ovviamente ci sono compresi alcuni che ha già eseguito).

- Antigene microsomiale tiroideo – Tireoglobulina – ENA – Beta 2 Glicoproteina IgM ed IgG – Endomisio – Gliadina - Transglutaminasi
- Dosaggio frazioni C3 e C4 del complemento
- Dosaggio Immunoglobuline sieriche totali e frazionate
- Dosaggio glicemia, Insulinemia ed Hb Glicosilata a digiuno su prelievo singolo con calcolo HOMA – IR*
- Uricemia, GOT, GPT, LDH, Elettroliti, QPE, Emocromo completo, Es. Urine con valutazione del sedimento urinario, aPTT, PT, Fibrinogeno, AT III, D-Dimero
- Dosaggio degli Immunocomplessi circolanti
- Ricerca cellule LE - Ricerca del LAC (Lupus anticoagulant) e dei fenomeni LAC-correlati (KCT, RVVT) (se positivi, ripetere dopo 8 settimane)
- Valutazione di un esperto in Genetica Medica su di una eventuale incompatibilità HLA fra Lei e Suo marito con tests specifici (HLA - G)
- Tests per trombofilia congenita:
Omocisteinemia a digiuno
Dosaggio Proteina C attivata
Dosaggio Proteina S attivata
Valutazione della resistenza alla proteina C attivata
Ricerca mutazione Leiden del Fattore V
Ricerca della mutazione G20210A del fattore II
Ricerca mutazione dell’enzima MTHFR e delle sue varianti alleliche principali (C677T – A1298C)
- Tests per ipofibrinolisi congenita:
Polimorfismo PAI 1 (ricerca genotipo 4G/4G)
Polimorfismo ACE (ricerca genotipo ACE D/D)
Ricerca mutazioni fattore XIII
Ricerca mutazioni fattore XII
Ricerca mutazione Beta – Fibrinogeno
Ricerca Mutazione HPA – 1
Ricerca mutazione gene APOB ed APOE

- Dosaggio di Progesterone e PRL in 18° - 21° e 23° giorno del ciclo, contando dal primo giorno del flusso mestruale, associando Ecoflussimetria Doppler delle Arterie Uterine

- Tampone vaginale e cervicale per: germi comuni, Ureaplasma, Mycoplasma, Chlamydia

- Citologia endometriale (ricerca plasmacellule) su prelievo dedicato (per-isteroscopico o Vabra o Endocyte)

- Cariotipo della coppia su linfociti del sangue periferico con ricerca delle mutazioni per la fibrosi cistica

- Esame del liquido seminale del partner dopo adeguata preparazione – in caso di marcata teratospermia, eseguire un esame FISH (o TUNEL test) sul liquido seminale.

- Dosaggio fT3, fT4, TSH

- Isteroscopia con biopsia endometriale da valutare sia istologicamente sia funzionalmente con endometriocoltura e ricerca infiltrati linfoplasmacellulari in casi selezionati.

Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
gran parte degli esami che lei mi ha consigliato di fare ,li ho già fatti... ma mi chiedo se col primo figlio non ho avuto nessun problema.. addirittura non ho preso nè progesterone.. nè seleparina..nè cortisone.. nulla di nulla... possibile che i problemi siano insorti dopo??? e poi stavolta con la cura che mi aveva dato la dottoressa( metforal... seleparina... cortisone... progesterone) le beta per la prima volta stavano andando bene... raddoppiavano... a differenza delle scorse volte... in cui invece salivano di poco e non raddoppiavano... quindi qualcosa in piu' avrà funzionato stavolta... possibile che l'averci provato ogni volta dopo il primo ciclo naturale post aborto abbia influito??? magari le pareti dell'utero non erano tornate in condizioni ottimali... o l'endometrio... forse avrei dovuto aspettare di piu' prima di riprovarci...

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
MI spiace, ma ciò che riporta nel suo post è troppo generico. Non posso dirle più di tanto.
Dovrebbe essere molto più analitica.


Saluti
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
mi chiedo questo... nei due aborti precedenti non ho dovuto fare raschiamento.. ma l'espulsione è avvenuta spontaneamente.. poi ho aspettato il ciclo naturale e ci ho riprovato.. quello che le chiedo... si dovrebbe forse aspettare di piu' prima di riprovarci? possibile che il mio utero entrambe le volte non sia tornato in condizioni ottimali e per questo ho abortito nuovamente entro la sesta settimana? in sostanza quello che le chiedo è quanto bisogna aspettare prima di riprovarci dopo un aborto avvenuto senza raschiamento?

[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
In genere tanti mesi quanti sono i mesi a cui si è interrotta la gravidanza. Ma questa è una regola empirica. meglio eseguire un'eco ed una visita prima di riprovarci.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli