Utente
Buonasera
chiedo un consulto per un problema che già mi si presentò in passato e ora nuovamente.
Tre e due anni fa dopo un ciclo mestruale normale, ne ebbi un secondo dopo circa 15 giorni. Non sapendomi spiegare la cosa ne parlai prima col medico di base che mi inviò dal ginecologo.Il ginecologo mi disse che poteva capitare e che non c'era nulla di anormale. L'anno successivo riaccadde, più o meno nello stesso periodo dell'anno, con uno scarto di un mese.
Poi più fino a ora. Avevo avuto il ciclo il 20 di settembre. Sabato scorso, 11 ottobre mi è giunto di nuovo. Posto che non sono ancora riuscita ad andare dal medico a parlargliene, la domanda è: può essere normale o mi devo preoccupare? E'normale che io abbia una sorta di tredicesima del ciclo, una tantum??? Boh! :-)
Aggiungo che ho problemi di tiroide da anni, o meglio medici ed esami dicono che la mia tiroide è morta quasi del tutto, io però non ho praticamente nessun disturbo tranne un atroce mal di testa se dimentico la pastiglia di eutirox (150) che prendo da un sacco di anni. Non so se c'entra, ma spesso mi dicono che la tiroide è come il prezzemolo, quindi lo dico! Help! Mi consigliate qualcosa?
Grazie in anticipo!

[#1]  
Attivo dal 2008 al 2010
Cara Signora,
è vero, non ci si deve preoccupare se ogni tanto c'è un ciclo più ravvicinato. Naturalmente però, visto il problema tiroideo (che come dice lei è come il prezzemolo), il mio consiglio è quello di fare un dosaggio degli ormoni (non solo tiroidei).
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta, quanto prima cerco di andare dal mio medico di base e parlargliene. Non è che mi preoccupi troppo, ma due cicli a distanza ravvicinata mi abbattono parecchio, considerato che negli ultimi anni, e sottolineo solo recentemente, prima e durante sto parecchio male. Boh! Già anni fa il medico mi aveva parlato di "sbalzi" (non sono certissima del vocabolo usato, ma il senso era quello) ormonali, il ginecologo poi non aveva ritenuto farmi fare altri esami e, poiché il medico è lui, io non ho avuto ragione di insistere e/o suggerire alcunché.
Grazie comunque ancora!
Cordiali saluti.
Pin