Utente
gentile dottore, come vedrà dalla storia dei miei consulti sto passando un periodo un pò travagliato per problemi intestinali che sono lo strascico di quella che il mio gastroenterologo ha definito essere stata una enterocolite. A causa di ciò sono costretta a fare spesso uso di clisteri, microclismi e lassativi tipo lattulosio, oltre alle fibre e all'assunzione del debridat (trimebutina). In sostanza ho l'intestino che reagisce poco.
Ora, sono anni che sto assumendo nuvaring senza particolari problemi, ma le volevo chiedere un consiglio su quali di questi elementi effettivamente possano creare problemi all'efficacia contraccettiva di nuvaring legati a questo particolare momento della mia vita. Il mio medico non ne sa molto di problematiche ginecologiche e il web è pieno di falsi miti.
Le chiedo per questo di cosa mi dovrei effettivamente preoccupare.
La ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
L'efficacia del nuvaring non è influenzata dalle pratiche descritte, il farmaco viene assorbito per via vaginale. Lo continui ad usare in tutta tranquillità.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi