Utente 548XXX
Buongiorno dottori.
Scrivo perché ormai sono in un forte periodo di ansia e stress. La mia ragazza usa il cerotto evra da piu di un anno. Leggendo su internet che ci sono casi di gravidanze indesiderate con l’utilizzo del cerotto, mi sono preoccupato.
Ora nei rapporti, oltre all’utilizzo di evra, eiaculo esternamente (coito interrotto) ed inoltre nella settimana centrale (4 giorni prima del 14esimo giorno e 2 giorni dopo) utilizzo anche il preservativo per maggiore sicurezza nel caso avvenisse l’ovulazione.
Utilizzando questo metodo, le possibilità di una gravidanza sono praticamente pari a 0, giusto?

So che mi scriverete che solo con il cerotto si può stare tranquilli, ma si può ritenere che in questo modo le possibilità sono praticamente nulle?

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La risposta l'ha già data , non riesco a comprendere perchè la sua partner utilizzi il cerotto ( che usato in modo corretto è sicuro quanto pillola e anello vaginale).
Con l'uso del cerotto la ovulazione è bloccata .
A questo punto deve preoccuparsi di una eventuale rottura accidentale del preservativo o nel caso del coito interrotto si una possibile fecondazione del liquido pre-eiaculatorio.
Si deve fidare della contraccezione ormonale ( pillola, cerotto e anello vaginale).
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 548XXX

La ringrazio dottor Blasi per la risposta.
Colgo l’occasione per porLe una nuova domanda. La mia partner incolla evra sulle natiche, nella parte un po’ piu alta. Ogni tanto (come ho notato ieri sera) si verificano degli scollamenti sul bordo, con conseguente piega verso l’interno del cerotto, a creare, a mio parere, un vuoto d aria dove fa la piega.Questo comporta ad un mancato assorbimento con riduzione, o addirittura perdita, dell’efficacia contraccettiva?
La ringrazio per un eventuale risposta.
Cordiali saluti.