Utente 564XXX
La pipì mi puzza ormai da una settimana. Ho sofferto di candida e cistite per un sacco di tempo. Mi sono trasferita all estero da 11 giorni e da quasi una settimana la pipì ha ripreso a puzzare. Che fare? Dovrei prendere degli integratori? Un antibiotico? Ho portato un po’ di medicine con me. Ho paura che L infezione possa salire ai reni.. .

[#1]  
Dr. Elisabetta Chelo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

fatto un esame completo delle urine con urinocoltura?

Comunque, quando sono presenti queste "problematiche urologiche , oltre alle indicazioni mirate terapeutiche (antibiotici, antinfiammatori, ecc.)che solo il suo ginecologo od urologo in diretta le può dare, potrebbe essere utile seguire anche alcune indicazioni di tipo dietetico-comportamentale:

1) vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2) limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc.;

3) lo stesso vale per le bevande come il caffè, il tè, le bibite gassate od alcoliche;

4) altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5) combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6) se si fuma, spegnere la sigaretta perché la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7) infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.
Si ricordi comunque che sempre la visita medica rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione terapeutica corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti di comportamento.

Un cordiale saluto.
Elisabetta Chelo
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com