Utente 516XXX
Gentili dottori,
ho 31 anni e da circa un anno io e mio marito stiamo cercando una gravidanza.
A giugno ero rimasta incinta ma purtroppo ho avuto una biochimica alla 6 settimana.

Tutti gli esami fatti da mio marito sono risultati nella norma.

Nel mio caso, invece, dalle ecografie transvaginali mi è stata recentemente diagnosticata la presenza di due cisti ovariche di circa 3 cm a carico di entrambe le ovaie.
Il sospetto è che si tratti di endometriosi, tuttavia l’esame del CA125 ha riportato un valore limite massimo nel range di riferimento (35).

Nel frattempo ho eseguito dei monitoraggi follicolari, l’ultimo dei quali non ha confermato alcuna ovulazione (follicolo cresciuto di circa 4 cm).

Il CA125 risultato nella norma può escludere il sospetto di endometriosi?

Può esserci correlazione tra cisti endometriosiche e impossibilità a restare incinta?
Se sì, è opportuna la rimozione chirurgica?

Una stimolazione dell’ovulazione a stretto giro può essere consigliabile in questi casi?

Esiste una dieta particolare per ridurre l’infiammazione endometriosica e migliorare la qualità ovocitaria?


Grazie infinite per la vostra disponibilità.

[#1]  
Dr. Franco Lisi

32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Salve
nei casi di endometriosi si può rimanere incinta spontaneamente se le tube non sono danneggiate. Pertanto faccia l'esame per la valutazione della pervietà tubarica ( isterosalpingografia ). Le cisti endometriosiche assolutamente non vanno rimosse: questo farebbe diminuire fortemente la riserva ovarica.
Dr. Franco Lisi
http://www.riproduzioneassistita.it/
https://www.youtube.com/user/FrancoLisiFertilita