Utente 393XXX
Salve, mi chiamo Luigi e scrivo per conto di mia madre, ha 47 anni compiuti, (25 aprile 48, non so se possa esser utile ma la mamma è andata in menopausa a 49 anni) e da 25 anni ha l'endometriosi, ha preso farmaci come enantone, danatrol, e ha avuto 2 gravidanze la prima in maniera naturale, la seconda dopo 11 anni dalla prima e attualemente 14 anni fa tramite Icsi (il ginecologo dice ha ha la forma più grave che possa esserci) da 4 anni prende giornaliermente il visanne, ovviamente le porta tantissimi effetti collaterali, come cefalea continua, dolore alle ossa e stanchezza, ma ahimè è l unica cosa che sembra funzioni, anche se ieri dopo la visita ginecologica, il dottore ha dato brutte notizie sul fatto che lei oramai abbia tutto attaccato e (essendo operata tempo fa, un dottore le ha perforato l intestino) il ginecologo ha troppa paura di eseguire uno "strappamento" poiché vi è alto rischio di perforazioni, emorragie, ecc... Ma avendo al seno subito altri interventi ha rispettivamente 21 cisti al lato sinistro e 24 al destro (fortunatamente tutte benigne) ha paura che continuando con il visanne si possa rischiare un tumore al seno... Il ginecologo ci ha dato 2 possibilità, la prima quella di provare un intervento per la rimozione delle sole ovaie x evitare la possibilità di un tumore al seno ed interrompere cosí il visanne, ma il rischio è pur sempre elevato (e non sa nemmeno se dovesse essere legale una "castrazione" delle ovaie, quindi si sta informando) e la seconda da gennaio provare con un nuovo farmaco, ma che rimane comunque un progestinico (a parte per la cefalea) e avere la chimera di una veloce menopausa tenendo sotto controllo la cosa ogni 3/6 mesi cercando di visionare il tutto... Cosa mi consigliate?. . . Io sono propenso alla seconda opzione... Attendo urgenti notizie
Ps.
A breve i risultati del pap test...

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se sono presenti effetti collaterali , è contemplato il passaggio alla famosa MINIPILLOLA ( POP's) a base di solo progestinico.
In effetti nel Visanne è presente il DIENOGEST , che non è un estrogeno , quindi nessuna azione a livello delle mammelle.
in questi casi risulta efficace consigliare una RMN della pelvi per una valutazione accurata della stato della endometriosi , senza alcuna invasione chirurgica,
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 393XXX

Non riesco a capire prima di assumere il visanne, mia madre non ha mai avuto problematiche al seno, in 4 anni ha avuto la comparsa di tutte queste formazioni di cisti, e oltretutto tutti i ginecologi hanno sempre sostenuto che questa pillola crea di queste problematiche, la risonanza magnetica è già prenotata a giorni invierò i risultati...