Utente 577XXX
Buongiorno, domani dovrò subire un intervento chirurgico di rimozione di una ciste pilonidale e il chirurgo mi ha detto che probabilmente mi somministrerà un antibiotico endovena e valuterà se prescrivermi una terapia anche a casa...
Quello che volevo chiedere è che io soffro di infezioni vaginali ricorrenti... ancora adesso non riesco a combattere lo streptococco a livello vaginale (è astintomatico, ma ce l’ho da tanto) e la ginecologa mi ha detto di contrastarlo solamente con degli ovuli per alzare la flora batterica... quindi al momento sto mettendo gli ovuli di normogyn 12 giorni al mese... ad oggi peró ho sempre una flora vaginale scarsa...
In passato ho preso molti antibiotici che hanno solo peggiorato la situazione, facendomi insorgere varie infezioni vaginali (escherichiacoli e Morganella... oltre allo streptococco che come dicevo ho ancora) e ho avuto anche un episodio di candida...
La mia domanda è, cosa posso fare per proteggere al meglio la mia flora vaginale ed evitare che a seguito di questi antibiotici che purtroppo devo prendere per forza si facciano strada le infezioni e la candida??
?

Grazie mille a chi saprà aiutarmi... sono molto in ansia...

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Mi permetto di dissentire dalla sua Ginecologa/Collega per la terapia antibiotica dello streptococco beta emolitico .Questo batterio è di comune riscontro nell'ambiente vaginale quanto lo streptocco beta emolitico non sintomatico fa parte della flora saprofitica intestinale , e solo occasionalmente è responsabile di flogosi sintomatiche che si risolvono con la terapia.Con quale meccanismo viri da normale costituente della flora vaginale ad agente patogeno non è del tutto noto, questo non giustifica la terapia antibiotica.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 577XXX

Buonasera Dottore!
No forse mi sono spiegata male, o forse non ho capito io mi scusi... l'antibiotico per via endovenosa dovranno farmelo in relazione all'intervento chirurgico che subirò domani di rimozione di ciste pilonidale, e il chirurgo era in dubbio sul fatto che magari avrei dovuto fare una terapia antibiotica anche a casa, valuterà domani dopo l'intervento... non dovrò prendere l'antibiotico per la mia infezione da streptococco agalactiae. Per quella la mia ginecologa mi ha detto di cercare di "contrastarla" solamente rinforzando la flora batterica con il normogin ovuli... che sto mettendo 12 sere al mese tutti i mesi.
In passato però ho avuto anche altre infezioni vaginali (candida, escherichiacoli e morganella) quelli poi sono riuscita a "debellarli".... però so che ad esempio la candida non va d'accordo con gli antibiotici, quindi ho molta paura che, essendo io soggetta a candida e infezioni vaginali appunto, l'endovena e la probabile terapia antibiotica che dovrò fare per l'intervento di domani mi distrugga ancora la mia flora batterica vaginale (che ad oggi è ancora scarsa da quello che dice il tampone vaginale) e quindi mi faccia venire altre infezioni, che siano candida o altro...
Quindi volevo chiedere se c'era qualche precauzione che potevo adoperare.... creme antimicotiche o altro.... cosa mi consiglia dottore???

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Usare ovuli vaginali con bacilli di DODERLEIN e assumere SIMBIOTICI utili a livello intestinale e vaginale , per aumentare il livello di difese immunitarie locali.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 577XXX

Grazie mille della risposta! Simbiotici non ne ho mai sentito parlare e non mi sono mai stati consigliati... ma sono come i probiotici e i prebiotici o sono diversi?
Ha dei consigli su quali potrei prendere? (Se sa dirmi il nome di qualche simbiotico che secondo lei va bene per il mio caso)