Utente
Salve,
sono una ragazza di quasi 21 anni.
Ho avuto il primo ciclo 9 anni fa.
Il primo anno mi ha saltato 6 mesi e poi 5, per poi venire negli anni sempre irregolare ogni due mesi circa.
All’inizio mi era stato diagnosticato sindrome dell’ovaio micropolicistico.
Non ho iniziato a prendere la pillola perché ero troppo piccola, poi dopo qualche anno ho avuto a seguito di una mononucleosi un’epatite per cui ho iniziato a prendere la pillola due anni fa per i forti dolori che ho durante il ciclo.
Due anni fa quando ho iniziato la pillola la ginecologa ha detto che non avevo più l’ovaio micropolicistico e insieme ad un’altra ecografia non hanno riscontrato problemi.
La vecchia pillola non mi faceva passare i miei forti dolori anzi me ne creava di altri per cui ne ho iniziata un’altra.
Questa non mi fa male ma tranne alcuni mesi in cui il ciclo che mi viene è scarso gli altri soffro comunque come un cane (anche se per meno giorni).
I dolori che sento oltre al ventre mi prendono i reni (e qualche giorno prima del ciclo ho anche dei forti dolori alle gambe).
Prima di iniziare la pillola mi è capitato di vomitare dal dolore.
Quando ho il ciclo non posso sdraiarmi ne mettermi su un fianco perché accentua i miei dolori per cui mi ritrovo a dormire seduta, con la schiena verso il muro alzandomi ogni tanto per farmi la borsa dell’acqua calda per riuscire a dormire un po’.
Sottolineo che non ho mai avuto cicli abbondanti ne prima né dopo la pillola e mai di tanti giorni.
Vorrei capire cosa poter fare, magari altri tipi di anticoncezionali che mi possano aiutare di più o altri esami del caso.
Ringrazio anticipatamente chi vorrà aiutarmi.
Ps: prima di iniziare la pillola se avevo il ciclo e dovevo dare di corpo mi prendevano delle forti fitte allo stomaco ogni volta che andavo in bagno, dovevo stringerlo forte altrimenti urlavo dal dolore.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In questi casi consiglio la pillola a regimi continui (flussi mestruali ogni tre mesi ) tranquillizzando la paziente che non accade nulla se mestrua ogni tre mesi.
Se invece non accetta questo regime di assunzione , deve assumere 3/4 giorni prima e dopo il flusso mestruale prodotti a base di PEA (non sino antiinfiammatori , non gastrolesivi ) utili per i dolori pelvici.
Importante eliminare il dubbio di focolai endometriosici .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Mi sono dimenticata di scrivere che nonostante io abbia una relazione da ormai 5 anni e mezzo, quindi non abbia problemi a livello psicologico ho molto spesso dolori durante i rapporti sessuali.