Utente
Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni, sempre avuto problemi di ciclo irregolare, all'età di 18 anni tramite una visita il ginecologo vide che era ovaio policistico e quindi mi disse di prendere la pillola yasmine, un po spaventata da quello che sentivo sulla pillola anticoncezionale dopo qualche mese decisi di smettere di prenderla senza interpellare il ginecologo che me la prescrisse.
Dopo poco tempo il ciclo tornò ad essere irregolare e insieme iniziarono a manifestarsi dei brufoli enormi su tutte le guance, arrivata al limite, andai da un altro ginecologo che di nuovo trovò l'ovaio policistico e mi fece fare le analisi del sangue dove risultarono non idonei i livelli di omocisteina per prendere nuovamente la pillola
e cosi mi prescrisse altri integratori da dover prendere per far abbassare questi livelli; qualche settimana dopo sarei dovuta trasferire in Germania e quindi avei dovuto vedere li come fare.
Continuai la cura li in Germania e poco dogli po andai a fare una visita li da una ginecologa, gli raccontai come stavano le cose e lei disse che l'omocisteina non era un problema e mi prescrisse una pillola di cui ora non ricordo il nome, tutto si normalizzò.
Poco dopo l'inizio della pillola inziai ad avere la cuperose sul viso (ancora non capisco se sia stata causa della pillola oppure no).
Una volta tornata in Italia, volevo nuovmente fare una pausa da questa pillola sempre perchè un po diffidente; feci diverse visite una in cui mi dissero che i livelli di omicisteina erano troppo alti e che dovevo immediatamente smettere la pillola, lo feci e di nuovo acne... Andai dal ginecologo precedente e mi disse che esisteva un altro metodo naturale ma solo a scopo terapeutico per l ovaio policistico, e non andava bene in quanto mi avrebbe continuato a dare problemi di acne cistica.
Allora optammo per una pillola più leggera, ma purtroppo non fece effetto sull acne e il ciclo non era sempre regolare.
Tornai dal mio ginecolgo e mi pescrisse la pillola Gracial, pillola che prendo tutt'ora.
Praticamente sono sei anni che prendo pillola in continuazione, vorrei smettere ho paura che m possa causare danni irreparabili, sento di non volerla prendere più, anche perchè col passare del tempo mi ha portato secchezza oculare, sbalzi d umore e un grande calo del desiderio, e molto probabilente mi sta causando secchezza vaginale perchè durane i rapporti mi brucia e mi fa male, (ho fatto tamponi ecc ed è risultato tutto nella norma.
cosi la dottoressa ha detto che potrebbe essere secchezza).
Una volta smessa la pillola come devo procedere per evitare l acne cistica sul viso?
Esiste qualcosa di naturale per curare l'ovaio policistico?
Grazie.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La normalizzazione dei valori di omocisteina con l'assunzione di acido folico , potrebbe aiutarla nell'assunzione degli estroprogestinici . Se i valori di omocisteinemia non sono molto alti ( nelle forme genetiche i valori sono il triplo della norma) , si potrebbe continuare l'uso della pillola , perchè nel suo caso è importante l'azione antiandrogenica ( acne , seborrea, ect..) . del progestinico.
Alternativa è l'uso della minipillola con solo progestinico , associando l'acido folico per la omocisteina e l'inositolo (sostanza naturale) per l'ovaio multifollicolare.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sua risposta Dottore, ma se volessi escludere l utilizzo anche della minipillola, cosa posso fare?
Saluti

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
TERAPIA TOPICA con prodotti dermatologici
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Grazie per la disponibilità,
Cordiali saluti.