Utente
Salve, sono ad un anno di rapporti liberi di cui 6 mesi mirati (tb e stick ovulazione), a febbraio il ginecologo mi ha prescritto, al 5 giorno del ciclo, i seguenti dosaggi di cui riporto i valori (LH 4, 8 mUI, FSH 10, 0 mUI, Prolattina 13, 5 ng/ml, 17 beta estradiolo 71 pg/ml); successivamente ho chiesto un secondo consulto ed il medico ha detto che il giorno del dosaggio era sbagliato, ma mi ha prescritto esclusivamente il dosaggio dell'AMH (3, 29 ng/ml), abbiamo proceduto con clomid e gonasi, a seguire progeffik per 14 giorni (per cui non abbiamo potuto valutare la fase luteale).
Purtroppo l'esito della beta è negativo (1, 5mUI) ma il medico mi ha suggerito di fare un secondo ciclo di stimolazione o passare al primo livello di PMA.
Premesso che lo spermiogramma di mio marito ha tutti i valori nella norma, vorrei capire se c'è qualche altra indagine che posso fare e se non è troppo precipitoso passare alle tecniche di PMA ma soprattutto, non avendo problemi ad ovulare, è opportuno un secondo ciclo di stimolazione?

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Valutazione della pervietà delle tube uterine ? Quindi ISTEROSALPINGOGRAFIA se è il caso di giocarsi questa carta.e provare una inseminazione omologa.
In seguito si potrebbe valutare una fecondazione assistita , queste sono le possibilità.
In bocca al lupo !
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La ringraziono per la celere risposta, quindi i tentativi di fecondazione spontanea (con rapporti) non sono più sufficienti nel mio caso?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe tentare per altri 6 mesi , ma poi deve pensarci seriamente..
Dico questo sulla scorta dei suoi 37 anni.
In bocca allupo!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI