Utente
Salve, a seguito di un infiammazione alla ghiandola bartolini dovro' assumere l'antibiotico dalacin (Clindamicina) per una 10 ina di giorni, io assumo la pillola klaira e vorrei sapere se interferisce con l'azione anticoncezionale di klaira, perché in genere assumo zitromax, moxifloxacina o ciproxin e so che con loro posso stare tranquilla ma dalacin non lo conosco.
Grazie

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Durante l'assunzione dell'antibiotico adottare una contraccezione meccanica alternativa (vedi profilattico ) .
E' preferibile usare questa precauzione con tutti i tipi di antibiotico , per interferenza a livello intestinale da parte dell'antibiotico sull'assorbimento della pillola.
SALUTONI e buona contraccezione
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta immediata! Ma mi rimane comunque un dubbio/ curiosita': come mai alcuni dottori demonizzano a prescindere l'uso di pillola e antibiotico qualsiasi per la riduzione dell'efficacia anticoncezionale, mentre quando qualcuno dice che la riducono questi principi attivi rifampicina, rifabutina, rifapentina, ed erba di S.Giovanni, e che antibiotici come ciprofloxacina, moxifloxacina, azitromicina, non interferiscono, a detta della mia ginecologa e lei ci ha aggiunto anche augmentin, che io non prendo perché allergica( che non posso contattare perché in maternità)e per mia esperienza personale, e sembrerebbe che anche la clindamicina non interferisca, ma non conosco questo antibiotico.Grazie in anticipo se vorrà rispondere

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il "BRITISH NATIONAL FORMULARY " afferma che: dovrebbe essere assunto un metodo contraccettivo addizionale durante l'assunzione di un antibiotico a largo spettro e per 7 giorni dopo interruzione dello stesso.Nel caso di assunzione di antibiotico per più di due settimane , la flora batterica intestinale sviluppa resistenza all'antibiotico e non sono più necessarie precauzioni aggiuntive"
Il concetto fondamentale per quanto riguarda gli antibiotici è quello che al momento di prescrivere una terapia è importante chiedere alla paziente se sta assumendo contraccettivi orali , e in caso ne faccia uso:
- considerare se una terapia antibiotica è assolutamente necessaria;
- avvisare la donna che fa uso di contraccettivi del rischio di interazione con antibiotici.
Queste sono linee guida internazionali , ognuno di noi le interpreta .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI