Utente
Buongiorno,

mi rivolgo a voi per dei chiarimenti in merito all'assunzione della pillola anticoncezionale.
Per prima cosa, vorrei chiedere se le 12 ore di ritardo massimo entro cui assumere la pillola sono da intendersi dall'orario abituale di assunzione o dall'orario dell'ultima pillola assunta.
Faccio un esempio: spesso capita che non prenda la pillola alle 19, orario in cui ho impostato la sveglia per ricordarmi l'assunzione, e la assumo anche con un'ora o due di ritardo.
Se assumo la pillola alle 21, significa che la pillola successiva devo assumerla entro le ore 9 del mattino del giorno seguente al ritardo?
Ovvero, la pillola ha una copertura di 36 ore?

Seconda ed ultima domanda: ho iniziato ad assumere la pillola il primo giorno del nuovo ciclo (primo giorno di flusso mestruale) dopo una sospensione di qualche mese, perciò sono coperta da possibili gravidanze e non devo usare altri metodi barriera nei primi 7 giorni?


Grazie mille per la disponibilità

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Premessa importante : la sospensione periodica della pillola è inutile non esiste prova di effetti cumulativi dei contraccettivi ormonali anche dopo moltissimi anni di assunzione , anzi porta ad aumento degli effetti collaterali e indesiderati.
1. la pillola dimenticata va assunta entro 12 ore dall'orario di ultima assunzione. E' preferibile mantenere all'incirca la stessa ora di assunzione per una maggiore stabilità dei livelli ormonali.
2. se si assume dal primo giorno (1 blister) del flusso mestruale , l'effetto contraccettivo è immediato.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Va bene, la ringrazio molto Dottore per le delucidazioni.

Saluti