Utente
Ho partorito 15 gg fa con taglio cesareo (metodo Stark), per presentazione podalica del bimbo (primo parto).
Vorrei sapere se esiste qualche trattamento/ accorgimento per evitare la formazione di aderenze.
È bene massaggiare la ferita con qualche crema?
Oppure è opportuno fare qualche seduta di osteopatia viscerale?
E se si dopo quanto tempo?
Un secondo cesareo Stark sarebbe possibile in caso di aderenze o si dovrebbe optare per un cesareo tradizionale?

Grazie

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le aderenze a cui fa riferimento sono aderenze peritoneali , la cicatrice cutanea non ha nessuna correlazione con le aderenze.
Quindi nessun massaggio cutaneo preventivo delle aderenze , utile per evitare la formazione dei CHELOIDI.
La reazione peritoneale all'atto chirurgico (taglio cesareo ) è molto soggettiva e collegata a diversi fattori.
Spesso si ricorre ad un taglio cesareo ripetuto , senza alcun problema.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Un secondo cesareo con metodo Stark sarebbe possibile?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
CERTO!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio. Vorrei inoltre sapere se il fatto che la cicatrice è rientrante può significare che si siano formate aderenze a livello superficiale o più in profondità se così fosse cosa si potrebbe fare per lo scollamento dei tessuti?
Aggiungo che subito dopo il cesareo non ho avuto problemi, la ferita non mi ha mai dato particolarmente fastidio nonostante fosse più lunga dei 10cm soliti, non ho mai perso sensibilità ai tessuti e la cicatrizzazione è avvenuta senza particolari problemi tipo infezioni deiscenza.
Grazie