Utente
Buongiorno ripropongo di seguito la richiesta di consulto senza risposta, con la speranza che questa volta abbia un seguito; a quanto descritto esposto la precedente volta, aggiungo gli aggiornamenti che si sono verificati.


Buongiorno,
ho 33 anni e mia moglie ha 28 anni; siamo sposati da circa 2 anni e da circa 9 mesi siamo alla ricerca di un figlio.

Purtroppo in questi 9 mesi abbiamo avuto 2 aborti spontanei (entrambi nelle prime settimane e per entrambi abbiamo visto l'embrione ma provo di attività cardiaca).


per entrambe le gravidanze la camera gestazionale cresceva con il passare delle settimane come anche il sacco vitellino.



La prima gravidanza si è conclusa con un raschiamento mentre la seconda con un ciclo quasi regolare; attualmente prima di riprovare il ginecologo ci ha prescritto una serie di analisi che abbiamo effettuato:

Per me:
Speriogramma ok (valori negli standard);
spermiocoltura negativo;
celiachia negativo

Per mia moglie:

PT: 95% = 1.
03 INR;
PTT: 32.
6 sec

celiachia negativo;

tiroiode (TSH 0.
86 mcU, FT-3 2.
52 pg, FT-4, 0.
89 ng)
Anticorpi- tireoglobulina 7.
10 U/ml

LAC
Anticorpi IgG 3.
10;
Igm: 3.
55

Fattore V di Leiden 2.
40

Omocisteina 9.
5

EMA
Anticorpi IgA: assenti;
Anticorpi IgG assenti;

DGP-AGA
Anticorpi IgA: 1.
20 UI/ml
Anticorpi IgG: 2.
10 UI/ml

TAMPONE VAGINALE
Striscio: Diverse cellule supericiali e intermedie epitelio vaginale-flora lattobacillare esuberante-numerosi leucociti-cocchi gram positivi

ESAME COLTURALE: Contaminazione da LEPTOTRIX;
STREPTOCOCCO AGALACTIAE: negativo;
MICOPLASMI: negativo;
MICESTI LIEVITIFORMI: negativo

TAMPONE ENDOCERVICE UTERINA

CHLAMYDIA TRACHOMATIS: negativa;

ANTIBIOGRAMMA

AMOXICILLINA CLAVULANATA 30ug: sensibile (+++)
LEVOFLOXACINA 5ug: sensibile (+++)
ampicillina sulbactum 20ug: sensibile (+++)
Prulifloxacina 8 ug: sensibile (+++)
IMIPENEM 10UG; sensibile (+++)
CIPROFLOXACINA 5 UG; sensibile (+++)
CEFTAZIDIME 30UG; sensibile (+++)
NORFLOXACINA 10UG; sensibile (++ -)
TETRACICLINA 30 UG; sensibile (++ -)
CEFIXIMA 5 UG: sensibile (++ -)

Questo era quanto succedeva fino a luglio 2020.
Dopo il consulto con il ginecologo, lo stesso ha prescritto a mia moglie oltre l'assunzione di acido folico anche cardioaspirina al test positivo e a seguito di mia domanda ci ha anche prescritto il cariotipo di entrambi.


A settembre 2020 dopo 2 giorni di ritardo, effettuiamo il test di gravidanza con risultato positivo, allora dal giorno seguente mia moglie inizia a prendere la cardioaspirinia; purtroppo il giorno stesso mia moglie ha il ciclo (non so cosa sia successo).
Abbiamo rifatto il test e il risultano è stato negativo.


Dopo qualche giorno abbiamo effettuato il cariotipo e ad entrambi è emerso normale senza anomalie.


Il ginecologo ci ha detto di stare tranquilli e di riprovare.


Potrei avere un vostro gentile parere?


grazie mille

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In questi casi vanno eliminate le cause legate a malformazioni uterine : utero didelfo, utero bicorne, utero setto, utero arcuato.
Fattori endocrini come una insufficienza della fase luteale , anomalie della funzione tiroidea
Fattori infettivi :virali, parassitarie , fungine .
Fattori ambientali : esposizione cronica a solventi organici , a metalli pesanti come mercurio e piombo.
Fumo di sigaretta , consumo eccessivo di caffè.
Precedenti raschiamenti della cavità uterina che hanno prodotto aderenze (sinechie) nella cavità uterina.
Tutte queste possibilità vanno prese in considerazione.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie dott.Blasi per la sua risposta.
riprendo la sua risposta per chiederle altre informazioni:

1) "malformazioni uterine : utero didelfo, utero bicorne, utero setto, utero arcuato". DALL'ECOGRAFIA TRANSVAGINALE SI RIUSCIREBBE A PERCEPIRE QUALCOSA? OPPURE SOLO MEDIANTE ISTEROSCOPIA DIAGNOSTICA?
2) "Fattori endocrini come una insufficienza della fase luteale , anomalie della funzione tiroidea" ABBIAMO GIA FATTO ESAMI CHE RIGUARDANO LA TIROIDE E NON è EMERSO NIENTE.
PER CIO CHE RIGUARDA L'INUFFICIENZA DELLA FASE LUTEALE QUALI ESAMI BISOGNA FARE? IL CICLIO E' REGOLARE.

3) Fattori infettivi :virali, parassitarie , fungine .HA FATTO IL TAMPONE VAGINALE. CI SONO ALTRI ESAMI PIU SPECIFICI?

4) Fattori ambientali : esposizione cronica a solventi organici , a metalli pesanti come mercurio e piombo. MIA MOGLIE NON UTILIZZA TALI PRODOTTI IN AMBITO LAVORATIVO

5) Fumo di sigaretta , consumo eccessivo di caffè.
MIA MOGLIE FUMAVA IN MEDIA UN 7/8 SIGARETTE AL GIORNO MA HA SMESSO DOPO IL PRIMO ABORTO;
BEVE 2/3 CAFFE AL GIORNO. PUO ESSERE ECCESSIVO?

6) Precedenti raschiamenti della cavità uterina che hanno prodotto aderenze (sinechie) nella cavità uterina.
IL PRIMO RASCHIAMENTO NON DOVREBBE AVER PROVOCATO ADERENZE PERCHE NON HA AVUTO NESSUN TIPO DI PROBLEMA SUCCESSIVAMENTE E IL GINECOLOGO NON HA EVIDENZIATO NIENTE.

GRAZIE PER IL PREZIOSO SUPPORTO