Utente
Buongiorno Dottore, alla 12 settimana di gravidanza ho eseguito le analisi del sangue di routine, dalle quali sono emersi i seguenti valori relativi al virus hsv:
HSV 1 IGG 8, 9 Negativo <0, 9
HSV 2 IGG <0, 5 Negativo <0, 9
HSV 1/2 IGM 0, 8 Negativo <0, 9

La mia domanda è la seguente, siccome non mi risulta di aver mai avuto in vita mia nè un herpes labiale, nè tantomeno genitale, e 15 giorni prima l'esecuzione delle analisi ho avuto una infiammazione alla lingua con piccole bollicine sulla stesse (non afte), vorrei sapere se tale episodio, così recente potrebbe giustificare tali valori o se comunque in base ai valori medesimi ho eventualmente contratto hsv 1 in un momento antecedente alla gravidanza senza essermene accorta.

Secondo il mio ginecologo è un episodio passato in quanto l'episodio di 15 giorni prima è troppo recente per giustificare tali valori.

Tuttavia, non mi sento tranquilla ed ho paura che, laddove, si fosse tratto di un primo contatto con il virus possano essersi verificati danni per il feto.

La ringrazio per il tempo che vorrà dedicarmi.

Saluti

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il rischio maggiore di trasmissione materno-fetale dell' HSV(HERPES SIMPLEX VIRUS) è rappresentato dal contagio intrapartum (TERZO TRIMESTRE).E' importante che vengano individuate le lesioni erpetiche eventualmente presenti a livello genitale e tutti i segni prodromici , perchè in questi casi l'infezione materno-fetale potrebbe essere trasmessa per contatto diretto durante il parto a seguito dell'esposizione alle lesioni genitali o delle secrezioni materne infette,
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottore,
dunque mi pare di capire che nel caso di Herpes labiale o comunque confinato nella zona della bocca non dovrebbero esserci problemi neppure nel caso di primo contatto con il virus stesso..
In base ai valori delle mie analisi è possibile capire quando potrei aver contratto questo virus e se comunque è possibile che in 15 giorni (dato relativo all'evento che mi preoccupa e che ho riportato in precedenza) le Igm si siano negativizzate e le igg positivizzate..
Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'episodio che la resa immune è dato certo per la presenza di IgG , ma non è possibile datarlo.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI