Utente
Gentilissimi,
per la seconda volta in un mese mi si è ripresentata la candida.
Ho i classici sintomi: perdite a pallini bianchi come il formaggio jocca, prurito vulvovaginale etc.
Ho preso appuntamento con la mia ginecologa, ma purtroppo la sua prima disponibilità è settimana prossima.

In questa settimana cosa posso fare per alleviare i sintomi di questa fastidiosa situazione?
Premetto che assumo pillola (belara), ho una dieta tutto sommato equilibrata e sono in buona salute.
Accuso dolori durante e dopo il coito e sento che non mi lubrifico a modo.
Alla luce di ciò sospenderò i rapporti sessuali col mio partner fino alla mia completa guarigione.

I primi sintomi sono comparsi ieri.
Stamattina dato che li accusavo di più ho inserito una pipetta di Gyno-Canesten - Crema Vaginale 2% Clotrimazolo in vagina e assunto i fermenti lattici.

Penso che la cosa più intelligente da fare sia aspettare l'appuntamento con la ginecologa senza "strafare" andando a fare tamponi vaginali e analisi del sangue di mia iniziativa, benché meno assumere antibiotici dati dal medico di famiglia.
Ma chiedo un vostro parere per alleviare i sintomi.

Vi ringrazio
E

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per correttezza professionale prima di impostare una terapia è bene eseguire una corretta diagnosi , in questi casi si potrebbero creare danni e non benefici .
Utilizzando il gyno-canesten avrà pensato ad una vaginite da Candida , e quindi la Collega dovrà tener conto di questa terapia empirica al momento della visita.
Io eseguo un esame batteriologico a fresco del secreto vaginale con il vantaggio della diagnosi rapida (real time) .
In attesa potrebbe utilizzare della soluzione di acido borico.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI