Utente 359XXX
Salve, sono in cura presso un dentista con il quale (tra gli altri interventi tutti andati benissimo) ho deciso di rifare per una ragione estetica una capsula di un incisivo che ormai aveva 18 anni. Il problema è che date le dimensioni della capsula in disilicato, per cui si è provveduto a mantenere gli spessori minimi, il dottore ha provveduto a un leggerissimo molaggio degli antagonisti degli incisivi sull'arcata inferiore per evitare un precontatto fastidioso sulla capsula. Probabilmente per evitare l'antiestetica differenza tra i due denti inferiori li ha limati entrambi. Tuttavia io sono sempre stato abituato a toccare in chiusura con i denti inferiori sugli incisivi (col provvisorio toccavo solo su quello mio), mentre ora non accade più. Bensì sento chiudere la bocca con i precontatti essenzialmente dalla parte dx e sx simultaneamente. Il dentista mi ha detto che è più corretto così anche alla luce dei dolori cervicali che spesso lamento. Ma a me sembra una sensazione strana in bocca, cerco continuamente quel contatto che prima avevo sugli incisivi. L'intervento è stato fatto da pochissimi giorni. È possibile ricostruire di pochissimo i denti inferiori o procedere ad u a leggera estrusione? O è solo questione di abitudine? È corretto quanto riferitomi? Grazie

[#1]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
In caso di precontatti va "ritoccata" la corona,mai i denti antagonisti per non creare problemi occlusali o patologie disfunzionali.Nel suo caso probabilmente ha perso la guida incisiva anche se a distanza senza poterla visitare,siamo nel campo delle ipotesi.
Per quanto concerne la funzione, i denti incisivi svolgono un ruolo importantissimo durante i movimenti mandibolari, perché sono fondamentali nel determinare la cosiddetta "guida incisiva".
Guidano , in virtù della loro posizione e inclinazione, il corretto movimento di avanzamento della mandibola ed il conseguente rapporto dentale tra le arcate.

"....sento chiudere la bocca con i precontatti essenzialmente dalla parte dx e sx simultaneamente..."

"....Il dentista mi ha detto che è più corretto così anche alla luce dei dolori cervicali che spesso lamento..."



Forse per "mantenere gli spessori" per una corona sarebbe stato corretto molare "meglio" il dente.

A questo punto,se sono comparsi anche sintomi quali click in apertura e chiusura mandibolare,difficolta' nella masticazione,dolori muscolari,cefalea,
cervicalgia,acufeni,alterata chiusura mandibolare,è necessario farsi valutare
da un bravo Gnatologo.



Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 359XXX

Salve, grazie del consulto. In realtà non sono comparsi tutti questi sintomi, bensì è la mia risposta soggettiva a essere non ottimale. Nel senso che ero abituato a scaricare sugli incisivi e in alcuni momenti avevo questa zona di comfort, mentre ora sento la sensazione di "denti tagliati" (quelli inferiori) e mi sento un po' disorientato. Non pensavo potesse essere così destabilizzante. Ora dove lo trovo uno gnatologo? Sarebbe un dentista o devo andare in ospedale?

[#3]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Lo Gnatologo è un dentista esperto in problemi della occlusione e di problemi disfunzionali temporo-mandibolari. Può essere anche un protesista,un Ortodontista o qualunque Odontoiatra che coltivi questa sottospecialita'.


https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/439-lo-gnatologo-ma-chi-e-costui.html



Può cercare sul sito il professionista più vicino alla sua residenza.Se ha difficoltà la posso indirizzare in privato.




Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 359XXX

Salve, potrei avere qualche indicazione sulle possibili soluzioni e su qualche gnatologo in zona Perugia? Sono un po' preoccupato perché nel frattempo mi è comparso un forte mal di testa sulla cervicale e indolenzimento dei muscoli della mandibola. Io nel frattempo ho sentito un altro dentista che mi ha detto che eventualmente sarebbe da farsi un rialzo in composito. Visto che si tratta al massimo di 1 1,5 mm un'estrusione ortondotica sarebbe una possibile soluzione? Grazie

[#5]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Né rialzi,ne' ortodonzia se prima non recuperiamo il corretto rapporto mandibolo-cranico e neuromuscolare in assenza di sintomi.
Mi scriva in privato,trova la mail dello studio sul mio profilo MI+


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia