Utente 848XXX
Buongiorno, da qualche anno soffro di un problema all'articolazione tempomandibolare.
Al risveglio soffro di difficoltà di movimento della mandibola per qualche ora, quasi solamente a sinistra, dandomi fastidio quando muovo la mandibola, finchè dopo un forte scroscio la situazione migliora e posso affrontare il resto della giornata con meno fastidio e indolenzimento.

Soffro da quando ero ragazzo (adesso ho 44 anni) di bruxismo, ho provato vari byte ma quasi sempre durante la notte nel sonno lo tolgo senza rendermene conto.
Ho fatto una risonanaza magnetica un mese fa.
Questo l'esito:

Minimo film liquido articolaretemporo-madibolare destra.

Non segni di edema osseo.

Regolare la posizione dei condili mandibolari a bocca chiusa.

Essi risultano lievemente appiattiti.

Ridotto lo spazio articolare per assottigliamento e degenerazione del disco articolare che a destra risulta già a bocca chiusa anteriorizzato.

A bocca aperta scarsa l'escursione mandibolare di destra, regolare l'escursione del condilo mandibolare di sinistra.

Come reperto accessortio si senala ispessimento mucoso dei pavimenti dei seni mascellari...

A me sembra strano che il referto evidenzi problemi a destra, quando sento difficoltà maggiormente a sinistra.

A chi posso rivolgermi, a un gnatologo?
Oppure a un fisioterapista?

Ringrazio di cuore a chi potrà rispondere.

[#1]  
Dr. Alessandro Fedi

24% attività
16% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
La sua sintomatologia è importante e passibile di involuzione ulteriore per cui le consiglio una visita sollecita presso un Collega esperto in gnatologia che valuterà eventuali concomitanti dispnee o apnee notturne e il grado dei disordini muscolari. Le sue informazioni devono necessariamente essere compendiate da valutazione clinica.
Cordialità.
Alessandro Fedi
Dr.Alessandro Fedi Spec.Odontostomatologia Spec.Ortognatodonzia Gnatologo Psicoterapeuta Ipnosi www.guardachesorriso.com www.ipnosiodontoiatrica.it