Utente
Buongiorno, Ho 35 anni e da diversi anni mi è stata diagnosticata una malocclusione mai trattata, (su consiglio del medico) vista l assenza di sintomi.
Negli ultimi anni, credo per motivi di forte stress, mi sono accorta di serrare molto i denti, con conseguenti mal di testa a livello delle tempie e retrazione gengivale (faccio igiene costante ogni 6 mesi, non fumo e bevo 1 caffe al giorno), da qualche tempo si è associato spesso un acufene che va e viene, senso di ovattamento delle orecchie (come se avessi sempre del muco) e forte tensione mandibolare.
Mi sono recata da un dentista esperto in problematiche mandibolari, mi ha fatto una panoramica e si è accorto che il menisco sinistro non è più in sede, mentre quello destro è normale (anni fa si bloccava la mandibola destra, mai la sinistra! ) Mi ha detto che è necessario mettere una mascherina, (così l ha chiamata) per alleviare la tensione che deriva dal serraggio dei denti, secondo lui il bite è troppo ingombrante e rischierei di serrare ancora di più.
La mia domanda è questa, il fatto che il menisco non sia più in sede da cosa può derivare?
Basta una panoramica per avere una visione d insieme?
Premetto che nel 2017 sono stata coinvolta in un incidente in autostrada, dove ho preso sia il colpo di frusta ai 130 km/h, sia un forte trauma a livello della tempia destra che mi ha fatto perdere i sensi.
Non ci ho mai dato peso a questo evento, ma avevo echimosi sia a livello del mento sia a livello dello zigomo destro.

Grazie mille per la vostra disponibilita

[#1]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Da una panoramica NON VI VEDE se il menisco è in sede.
Da una visita fatta da occhi che sanno vedere si.

La "malocclusione" non centra nulla con il bruxismo (serramento dei denti).
Ma le due cose possono benissimo coesistere.

Il colpo di frusta può avere peggiorato la situazione.

Un bite è in genere la soluzione più idonea per ridare funzionalità alla mandibola.

"secondo lui il bite è troppo ingombrante e rischierei di serrare ancora di più."
Mi auguro che lei abbia capito male.

Penso comunque che una seconda opinione sia d'obbligo.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)