Utente
Salve,
ho acufeni all'orecchio sx da piu di un anno.
Da risonanza magnetica all'articolazione temporomandibolare risulta che il condilo sia piu indietro rispetto al menisco e vi è un'incoordinazione meniscale con click.
Il morso è e laterodeviato verso sx.
L'arcata dentaria sento che tocca prima sulla parte sx.
Dalle visite fatte ho sentito campane discordanti.
Sono escluse cause otologiche in quanto la visita ha rilevato solo un lieve deficit alle alte freq.
che non possono essere causa di questi acufeni.
Lo gnatologo ha detto che la mandibola è sublussata bilateralmente ma secondo lui gli acufeni non sono mai causati dalla mandibola.
Un'altro gnatologo -odontoiatra mi aveva consigliato di partire con l'ortodonzia perche secondo lui i benefici di un byte sarebbero stati solo temporanei.
Un'altro odontoiatra mi ha fatto un byte superiore per impedire che la mandibola chiudesse troppo tardi, ma non è efficace anzi mi fa partire gli acufeni anche all'orecchio dx.
Questo nonostante si è provato a cambiare gli spessori.
Ho 2 acufeni a sx; uno pulsante uno fisso che dura giorni e poi scompare.
Quello pulsante insorge solo quando la testa è a contatto con la poltrona o quando sto supino sul letto.
La mia spiegazione è che in quelle posizioni il condilo va indietro e fa insorgere l'acufene.
Ho fatto molte prove per vedere come insorgesse l'acufene fisso e ho scoperto che: in poltrona se sto sveglio non insorge; se mi addormento insorge ed è dovuto al fatto che la mandibola scende un po.
Seduto davanti al computer insorge se sto con la testa in avanti (mia posizione abituale).
A letto devo dormire sul lato sx con la testa in avanti... E inoltre devo mettere un appoggio sotto la mandibola per non farla cadere verso il basso.
Non posso usare un cuscino alto senno questo spingendo troppo sulla mandibola mi fa venire il fischio sull'altro orecchio.
Dormendo sull'altro lato (a dx) spesso l'acufene è sparito, ma rischia di partirmi sull'altro lato.
Mi hanno messo sul byte un perno per non far arretrare il condilo e ha funzionato per qualche volta ma poi mi partiva il fischio sull'orecchio dx.
Il dentista mi ha detto che i legamenti sono lassi.
Avevo pensato di comprare un avanzatore di mandibola (quelli antirussamento) ma non so se farà insorgere l'acufene anche a dx.
Prima dormivo serrando; ora che non serro piu, ho problemi di acufeni! A questo punto non so che fare e richiedo consigli poiche non so se è meglio che torni a serrare come prima.
E non so che dispositivo o placca intraorale usare dato che un semplice byte mi fa partire il fischio all'orecchio che di solito non ha acufeni.

[#1]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Un semplice bite.......
intanto scriviamo che il quadro si chiama disordine temporomandibolare. Si mette sul traduttore "correlazioni tra acufeni e disordini temporomandibolari" e viene "correlations between tinnitus and temporomandibular disorders". Si cerca in inglese perché escono gli articoli seri "correlations between tinnitus and temporomandibular disorders".
Sotto si legge (sempre usando il traduttore "più recentemente, Buergers et al. [17] hanno mostrato che la prevalenza di acufene è risultata essere 8 volte maggiore nei partecipanti con disturbi temporomandibolari (TMD) rispetto ai partecipanti senza TMD".
Lei descrive bene la correlazione tra la postura della mandibola e i suoi disturbi. Serve dare una posizione corretta alla mandibola. Se con il bite che ha sta peggio probabilmente non è il migliore possibile per lei.
Cerchi uno gnatologo capace.
Saluti
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua risposta dottore. In effetti il problema è proprio trovare uno gnatolgo dalle mie parti ( io sono nelle Marche) che sia esperto nel risolvere questi casi o che li abbia trattati. Invece mi sono imbattuto spesso in "negazionisti" della correlazione tra acufene e disturbi temporo mandibolari . Potrei anche cercare uno specialista piu lontano , ma da quel che so una volta che si applica un bite poi bisogna fare controlli a cadenza settimanale o bisettimanale e quindi se non è lontano sarebbe meglio . Ho letto articoli che affermano che in caso di acufeni spesso si usa l'ortotico costruito sull'arcata inferiore e quindi non un semplice bite per l'arcata superiore come nel mio caso. Corrisponde al vero? Ad ogni modo finora ogni tipo di aggiustamento faceva scattare l'acufene sull'orecchio che non ha acufeni quindi spero di trovare uno specialista capace, che sappia dare la posizione corretta alla mandibola.

[#3]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Anch'io utilizzo (quasi) sempre il bite inferiore ma questo non cambia nulla. L'ortotico funziona meglio? nelle giuste mani funziona quando ci sono le condizioni adatte (in alcuni casi non si può utilizzare). Il rapporto tra i denti di sotto e quelli di sopra deve essere corretto anche nei piani di ingranaggio. Questo è il complicato
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Utente
Nel mio caso forse non ci sarebbero problemi poiche ho tutti i denti .Comunque ora sembra che abbia risolto un problema...e cioè che portare il bite non mi fa partire piu il fischio all'orecchio senza acufene. La cosa sembra che era causata dal fatto che mettendo i denti inferiori a contatto col bite superiore, dopo un po faceva partire l'aufene. Invece se sto attento a tenere le arcate staccate cio non accade (cosa molto faticosa però) . Grazie per la sua risposta dottore

[#5]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Non dovrebbe essere faticoso tenere i denti staccati dovrebbe essere rilassante portando un bite corretto. Comunque se ora sta bene benissimo.
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum