Viso asimmetrico

Ho 26 anni.
Dopo anni di apparecchi (fissi e mobili), i denti sono tornati storti, specialmente sotto.
Il motivo pare siano i denti del giudizio inclusi (tutti e 4), che spingono, e un morso crociato laterale.


Ma la cosa che mi dà più fastidio è una leggera asimmetria del viso, che prima non avevo notato.
Ho effettuato una panoramica+teleradiografia e pare abbia una frattura del condilo che non ha permesso alla parte destra di crescere del tutto, ma non ricordo traumi.
L'unica cosa (che non so se sia rilevante) è che anni fa l'apparecchio per un certo periodo di tempo aveva fatto sì che aprendo la bocca mi facesse "clic" da quel lato.


Per i denti, dovrò fare estrarre i denti del giudizio e mettere un apparecchio fisso.
Ma per la leggera asimmetria, che è la mia priorità, cosa si può fare?
Volendo posso allegare la panoramica e la teleradiografia del cranio.
[#1]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,3k 185 26
Gentile Paziente, una asimmetria del viso consta di due componenti.
La prima è di tipo posturale, ed è sostenuta da uno scivolamento in laterodeviazione della mandibola a causa di contatti dentali deflettenti
La seconda è data da una reale asimmetria anatomica della mascella e soprattutto delle due emimandibole: la metà omolaterale alla deviazione è più corta di quella controlaterale.
Il problema andrebbe affrontato già a 6-7 anni con un trattamento ortodontico intercettivo: a quell'età la prima componente è preponderante, e non c'è stato ancora il tempo di rendere anatomica la differenza dimensionale delle due metà della mandibola. Se la correzione non viene effettuata , la crescita prosegue asimmetrica , e il problema, non solo estetico, si accentua, ma sopratutto diventa sempre più anatomico.
Per questo la correzione in età adulta è più difficile, e può richiedere , nei casi più gravi, anche una componente chirurgica.
Il quadro clinico , al di là dell'aspetto estetico, spesso si aggrava anche per la comparsa di problemi all'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM), specie a quella omolaterale alla laterodeviazione "anni fa l'apparecchio per un certo periodo di tempo aveva fatto sì che aprendo la bocca mi facesse "clic" da quel lato". Spesso insorgono altri sintomi fastidiosi: cefalea, problemi all'orecchio, vertigini, cervicalgia.
Si tratta di casi spesso complessi, che richiedono buona professionalità di chi li affronta.
Raramente i denti del giudizio hanno un ruolo in queste malocclusioni, anche se la loro estrazione può essere necessaria nel piano di trattamento generale.
Se crede, può mandarmi le suo foto, ma privatamente (è vietato dalle regole del sito), anche se via rete è ben difficile poter dire qualcosa.
Cordiali saluti ed auguri.

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa