Acufene orecchio sx - ronzio

Buongiorno
Da alcuni mesi avverto un ronzio all'orecchio sx, spesso persistente e alcune volte quasi impercettibile.

Ho fatto le visite da vari ortorini i quali hanno fatto tutti gli esami del caso ma è risultato tutto nella norma tranne una lieve
ipoacusia al''orecchio DX.

Ho fatto risonanza magnetica all'encefalo e tronco encefalico, ma è tutto nella norma.

Risonanza magnetica al tratto cervicale dove sono state riscontrate piccole doscopatie.

Doppler alle carotidi con esito negativo.

Esami del sangue, perfetti.

Ho notato che questo ronzio si accentua con i movimenti della testa, aprendo la bocca, masticando, premendo sotto il mento e sull'arcata dentaria superiore lato sx.

Spesso avverto anche uno strano sintomo, come se il collo friggesse dietro la nuca, ma senza dolore, addirittura anche i sobbalzi guidando la macchina o camminando si ripercuotono nell'orecchio come aumento di volume del ronzio.

Nessuno riesce a darmi una spiegazione a questo problema e questo mi crea disturbi anche psicologici, vorrei sapere se avete esperienza di casi simili e se una disfunzione dell'ATM o il bruxismo, o la cervicale possono esserne la causa.


Grazie
[#1]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,3k 185 26
sul problema degli acufeni e sul loro possibile rapporto con le disfunzioni dell’’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) ho spesso risposto a pazienti che hanno questo problema. Per non ripetermi, le suggerirei di leggere la mia risposta a questo quesito:
https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/401408-otite_acufeni.html
Ill fagtto che, nel suo caso, " questo ronzio si accentua con i movimenti della testa, aprendo la bocca, masticando, premendo sotto il mento e sull'arcata dentaria superiore lato sx" rinforza il sospetto di un problema legato alla masticazione.
Può essere utile avere qualche notizia in più su questi argomenti visitando il mio sito internet alla pagina Patologie trattate- Patologie dell’Orecchio e, leggendo gli articoli linkati qui sotto. Eventualmente, se si riconosce nella problematica illustrata, mi faccia sapere.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno
La ringrazio per il rapido consulto.
Un'ultima domanda.
Del fatto che ogni 2/3 gg questo ronzio si attenua parzialmente o scompare totalmente per poi tornare il giorno successivo cosa ne pensa?

Grazie ancora
[#3]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,3k 185 26
La cosa è favorevole, perchè indica quantomeno la possibilità di mantenere l'acufene ad un livello minimo. Se diventasse costante, potrebbe indicare una situazione irreversibile. Non perderei tempo.
Cordiali saluti ed auguri

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

L'acufene (o tinnito) è un disturbo dell'orecchio che si manifesta sotto forma di ronzio o fischio costante o pulsante. Scopri i sintomi, le cause e i rimedi.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa