Utente cancellato

Salve gentili dottori
Sono un ragazzo di 22 anni e visto il recente e tanto discusso "boom meningite", con buona partecipazione dei mass media, mi è venuta (come a mezza italia ormai) la paranoia di questa malattia...per cui avrei un po' di domande in merito, per togliermi dei dubbi importanti, vista la malinformazione che gira intorno alla faccenda:

1) ho letto che in realtà la meningite c'è da moltissimi anni in italia se non da sempre (solo che non se ne parlava), e che anzi la sua incidenza è in calo; razionalmente, viene da pensare che semplicemente sta succedendo cio che è successo ciclicamente con le varie "mucche pazze", "influenze aviarie stermina-umanità", eccetera, cioè un esasperazione del fenomeno e dell' allarmismo da parte dei media, e che questo è semplicemente il turno della meningite (che sembra “spuntata dal cilindro” negli ultimi due anni), e tutti ci siamo gia dimenticati l' aviaria (che ha terrorizzato tutta italia fino a poco fa, ci faceva camminare lontano dai cinesi, e sciocchezze varie...). Curiosamente poi, la ditta produttrice del vaccino è solo una, tutta questa "pubblicità" quindi non deve poi spiacerle. Voi che ne pensate in merito?

2) stavo considerando di vaccinarmi, ma non mi fido molto...a parte che pare che qua a milano sia esaurito fino a data da destinarsi, questo vaccino può portare, per reazione, all' insorgenza della meningite? ma alla fine vale davvero la pena di farlo?

3)in caso di meningite "fulminante" e non, quanto tempo reale si ha dall' accorgersi del fenomeno al restarci secco? cioè, si ha il tempo di salvarsi la vita?!

4) è possibile essere portatori "sani" di meningite? che vuol dire? io (ultimamente piuttosto ipocondriaco e ansioso) per esempio ho spesso nausea, stanchezza, e verso sera tende a salirmi un (lieve) malditesta, che poi passa con le ore o al mattino dopo una notte di sonno, mentre non ho mai avuto febbri rilevanti negli ultimi mesi. ora per la mia ansia e per tutto questo allarmismo, ogni volta che mi sento la febbre (poi puntualmente non ce l' ho ma appunto me la sento salire per ansia) e un po di malditesta, subito vado in paranoia e penso alla meningite! voi che ne pensate? Potrei avere qualcosa?

5) una volta per tutte: come mi accorgo se mi sta venendo la meningite? due linee di febbre e un lieve malditesta è giusto che destino timori, o i veri sintomi sono ben piu "seri" e inequivocabili?

Credo sia tutto...grazie mille a chi risponderà, farete felice me e le migliaia di italiani che credo proprio si pongano le stesse domande!
gabriel

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Caro giovane, la meningite è sempre esistita, in Italia ci sono 800-900 casi annui. L'unica fatto rilevante di recente è stato l'evento epidemico nel trevigiano, per il resto niente di nuovo. La cosa fa sempre notizia quindi riempie i giornali. Il vaccino e consigliato in chi non ha la milza, in chi assume immunosopressori o in chi ha fatto il trapianto di midollo o comunque ha avuto una malattia leucemica. Può avere un significato vaccinarsi in chi vive in comunità quali collegi o caserme. Il vaccino può dare reazione ma non provoca la meningite,le reazioni molto raramente possono essere serie. Il batterio vive nel faringe umano dei portatori, e si ricerca con un tampone faringeo detto per neisseriacee; chi ha il batterio non è un portatore sano, ma un vettore. Se uno ha il batterio una sola dose di antibiotico lo eradica. La meningite fulminante ha sempre una mortalità superiore all'80 %.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
50408

dal 2009
Gentile dottore grazie del consulto!
approfitterei se mi permette ancora un po per farle altre domande: il vaccino che viene distribuito attualmente "copre" la meningite fulminante?
i "sintomi" di cui risento e che ho scritto le dicono qualcosa in termini di meningite, o appunto i sintomi reali sono piu intensi e chiaraente riconoscibili? quali sono?
grazie mille

[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Il vaccino in uso protegge da ceppo A,C,W,Y. Le forme epidemiche recenti sono da ceppo C. I sintomi sono: febbre elevata, cefalea, rigidità nucale, notevole malessere, confusione coma convulsioni e stato settico fino allo shock.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#4] dopo  
50408

dal 2009
Grazie dell aiuto! salve