Utente 468XXX
salve gentili dottori, vi scrivo per cercare di venire a capo di una situazione che vorrei archiviare. qualche tempo fa ho avuto un rapporto sessuale non protetto con una ragazza da poco conosciuta che mi ha lasciato qualche perplessità, si è trattato di un rapporto orale attivo a e passivo e penetrazione vaginale di non lunga durata. Per una serie di motivi che non sto qui ad elencare in me è sorto qualche dubbio riguardo all'eventualita' di un possibile contagio da HIV e ne ho parlato con il mio medico di base, il quale minimizzando sull'accaduto e spiegandomi che a livello statistico ci sono molte altre malattie piu' probabili mi ha detto che eventualmente avrei potuto effettuare un test per togliermi il mio dubbio, test che ho effettutato esattamente a 57giorni dal rapporto sessuale in un laboratorio privato insieme al test per epatite, esattamente..
VIRUS EPATITE C - ANTICORPI IGG
HCV AB NEGATIVO

ANTICORPI ANTI-HIV 4
ELFA (ENZYME LINKED FLUORESCENT ASSAY)
IgG anti HIV 1 e 2 + ant. p 24 dell'HIV-1 NEGATIVO

ho portato il referto al mio medico che mi ha detto che è ok di stare tranquillo che è tutto a posto.
le domande che vi pongo sono le seguenti
-posso stare davvero tranquillo o sara' necessario un altro test?
-ho letto in rete di test di III e di IV generazione riguardante l'HIV, nello studio in cui lo effettuato parlando con la segretaria non sono riuscito ad ottenere risposta su quale generazione appartenesse. Sapreste dirmi voi qualcosa in merito a quale generazione appartiene?
-Ho il favismo, puo' incidere sul periodo finestra?
grazie saluti

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
l'HIV test che ha effettuato è un test di IV generazione: a 57 gg lo consideri definitivo.
E' negativo anche il test per HCV, sebbene questa non venga considerata una MST.
Il suo favismo NON influisce assolutamente sul periodo finestra di alcuna malattia infettiva.
Chiuda questo capitolo.
Cordialità.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.