Utente
Buongiorno, vorrei frequentare il corso di laurea in Fisioterapia tuttavia ho letto in alcuni bandi di concorso che vi è un requisito per essere ammesso che consiste nell'idoneità psicofisica.
Io ho attualmente un problema di postura che sto trattando in un centro specializzato.
Ecco le diagnosi che mi sono state fatte in seguito ad una radiografia completa della colonna:

-Diagnosi del medico radiologo inclusa nella radiografia: scoliosi dorso-lombare ad S italica con rotazione omologa dei metameri,
rettificazione della lordosi cervicale, riduzione della cifosi dorsale.


-Diagnosi del medico presso l'istituto specializzato: Cifosi giunzionale toracolombare, scoliosi idiopatica, curve primarie toracica destra
toracolombare sinistra;

Cifosi e lordosi:
Freccia C7 mm 15
Freccia D12 mm 0
Freccia L3 mm 15
Freccia S1 mm 15
Rigidità cifosi assente
Rigidità lordosi assente

Vi sono poi altri numerosi dati che non penso siano necessari.
La scoliosi è di circa 25 gradi.

In questo centro ho intrapreso un percorso di esercizi fisioterapici specifici per cifosi bassa con esercizi di autocorrezione.

Aggiungo che non ho nessun dolore e che a quanto comunicato da chi mi ha seguito la mia condizione non mi limita in nessuna attività sportiva, che pratico senza problemi.


Mi chiedevo quindi se potrei risultare non idoneo e, nel caso, se fosse possibile effettuare la visita prima di un eventuale superamento del test di ammissione per sapere in anticipo se potrò essere considerato immatricolabile.


Ringrazio in anticipo
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Domenico Spinoso

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
SAN DANIELE DEL FRIULI (UD)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2018
Gentile utente,
alcuni istituti universitari fanno sottoporre gli studenti ammessi al corso a visita medica da parte del medico competente dell'università; altre richiedono allo studente una certificazione rilasciata da struttura pubblica di medicina legale. In entrambi i casi la certificazione dell'idoneità psicofisica è sempre successiva all'ammissione.
Relativamente al suo caso, certamente è necessaria una completa e diretta valutazione delle sue patologie in rapporto con i rischi presenti nelle attività pratiche di tirocinio previste dal piano di studi ma, senza volerla illudere, non mi sembra vi siano limitazioni tali da precludere la partecipazione al corso di laurea in fisioterapia durante il quale vi saranno certamente delle attività che la impegneranno fisicamente ma che, da quanto da lei descritto, non ritengo possano essere di nocumento alle sue condizioni di salute.
Cordiali saluti e in bocca al lupo per i suoi studi
Dr. Domenico Spinoso
Medico del Lavoro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la cortese risposta.
Quindi, se ho ben capito l'obiettivo di questa visita è quello di verificare se si è in grado di svolgere l'attività e non quindi quello di verificare che il fisico del soggetto sia "perfetto", dico bene?
Lei mi ha detto che la certificazione è sempre successiva all'ammissione, tuttavia mi chiedevo se fosse possibile effettuare per sicurezza una visita privatamente presso un medico che potesse darmi maggiori certezze in merito e, nel caso, a chi dovrei rivolgermi?

Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Domenico Spinoso

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
SAN DANIELE DEL FRIULI (UD)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2018
Gentile utente,
L’obiettivo primo della visita non è quello di valutare la capacità a svolgere il lavoro assegnato ma valutare se i rischi presenti nella mansione possono determinare una patologia o aggravare una patologia esistente.
Certamente lei può effettuare una visita presso un medico del lavoro o un medico legale di sua fiducia per farsi un’idea ma il giudizio ovviamente non sarà vincolante per il medico che effettuerà la visita post ammissione.
Cordiali saluti
Dr. Domenico Spinoso
Medico del Lavoro