Utente 149XXX
Salve
Sono un ragazzo di 30 anni normopeso.
Da settembre pratico attività fisica 6 volte a settimana (2 pallavolo, 2 palestra e 1 corsa).
3 settimane fa senza accorgermene e senza gonfiore mi è venuto un fastidio alla parte interna del ginocchio (migliora camminando e peggiora stando seduto). L'ortopedico teme mi si sia lesionato il menisco e dovrò fare una risonanza magnetica.
Dato che sto fermo da diverso tempo e ho paura di ingrassare e perdere tono muscolare è possibile in attesa della risposta praticare un certo tipo di attività fisica?
In particolare:
1) se pratico palestra svolgendo i soli esercizi per petto, corso, bicipiti, tricipiti, addominali, spalle senza quelli relativi alle gambe potrei in qualche modo comunque influenzare il ginocchio?
2) esiste un'attività che coinvolga anche le gambe senza rischiare di danneggiare il ginocchio (tipo bicicletta o nuoto non rana)?
Grazie mille

[#1]  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
gentile utente,
trovo una certa incongruità tra la sua età "in chiaro" e quella che noi consulenti vediamo tra i dati riservati.
Cerchi di essere più preciso.
Resto in attesa.
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it

[#2] dopo  
Utente 149XXX

Confermo di avere 30 anni

[#3]  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Gentile utente, le confermo che è più che probabile una lesione della parte posteriore del menisco. Quando lei sta in piedi i condili femorali non si impegnano verso la parte posteriore dei menischi, cosa che avviene, di contro, quando è seduto. La RM è d'obbligo per specificare la tipologia della lesione (o fissurazione meniscale). Si ricordi che pallavolo e corsa non vanno molto d'accordo con la sua attuale situazione vista la reale possibilità di un sovraccarico funzionale ed un possibile successivo versamento intrarticolare.
Il nuoto mi sembra la soluzione migliore, in attesa di definire il resto. Cordiali saluti.
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it

[#4] dopo  
Utente 149XXX

La ringrazio per la risposta.
Pallavolo e corsa per adesso le evito totalmente.
In attesa della RM ho iniziato ad andare in palestra evitando del tutto gli esercizi che sollecitano il ginocchio (svolgo esercizi per la parte superiore del corpo e per la parte inferiore esercizi per gli adduttori e via dicendo che non coinvolgono il ginocchio).
Ho provato anche a nuotare e mi trovo bene (quando faccio rana sento un pò di fastidio e quindi cerco di evitare).
La bicicletta per ora l'ho messa da parte.
Va bene questo modo di procedere?
Grazie

[#5]  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
gentile utente, eviti la rana. Per quanto riguardo la bicicletta, eventualmente sopprerisca con la cyclette in maniera blanda ma con il sellino alto in modo da evitare l'eccessivo piegamento del ginocchio. Ghiaccio sempre dopo ogni seduta. In caso di dolore eccessivo una compressa di Ibuprofene da 600 mg. a stomaco pieno.
Cordiali saluti
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it

[#6] dopo  
Utente 149XXX

La ringrazio