Utente 555XXX
Buonasera ho un bambino di 11 anni monorene (ne compirà 12 a novembre) che dall età di 5 anni pratica il calcio e lo fa molto bene essendo richiesto da parecchie società proprio per la sua bravura. È nato cosi non ha mai avuto problemi nemmeno un'infezione alle vie urinarie.. . per quest anno essendo che al momento della visita lui avrà ancora 11 anni il pediatra come. sempre mi rilascerà il certificato medico per lo sport ma la mia angoscia è per l. anno prossimo quando dovrà fare quella agonistica e se dovessero non rilasciargli il certificato lui ne morirebbe.. . vive per questo sport.. . qualcuno mi puo dire se c è qualche possibilità lo blocchino? grazie

[#1]  
Dr. Silvio Boer

28% attività
8% attualità
16% socialità
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Il certificato per la pratica agonistica viene rilasciato proprio x prevenire e individuare patologie che potrebbero creare problemi durante il corso di uno sport specifico. Quindi è un obbligo da parte delle società sportive effettuare gli opportuni controlli tramite il medico dello sport x avere l’idoneita’ cosa d’altronde che deve effettuare qualsiasi medico compreso il Pediatra nel caso venga consultato. Quindi si rivolga con estrema fiducia a dei centri seri che rilasciano l’idoneita’, anche perché se suo figlio è in ottima salute non si capisce x quale motivo dovrebbero negargli il certificato. Cari saluti, Dr Silvio BO R
Dr. Silvio BOER
Specialista ORTOPEDIA e TRAUMATOLOGIA
Ex Medico Sociale Hockey Club ValPellice

[#2] dopo  
Utente 555XXX

Alla.fine la visita agonistica dovrà farla quest'anno in quanto i 12 anni li compirà durante questa annata sportiva.. il problema è che essendo monorene molti pensano che il gioco del calcio sia troppo a rischio.. perché un eventuale trauma porterebbe alla.perdita totale dell organo.. però non capisco perche dovrei tenerlo dentro in una bottiglia di vetro e negarlo del suo sogno.. potrebbe capitargli anche con una caduta dal.motorino o un incidente..non posso fargli questo..

[#3]  
Dr. Silvio Boer

28% attività
8% attualità
16% socialità
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Io mi occupo in modo particolare di Hockey su ghiaccio e i ragazzi cominciano lo sport a 5 anni. Anche per i calciatori se non cominciassero da molto giovani non avremmo dei veri grandi campioni. Questa idea poi che un trauma nel calcio porti alla perdita di un arto è pura follia, ma il mondo è pieno di matti. La cosa veramente importante invece è effettuare le visite agonistiche nei centri qualificati per individuare eventuali problemi che possano essere controindicazione ad una pratica sportiva e che a volte possono portare a gravi incidenti. I problemi non stanno tanto nei vari traumi ma soprattutto nel doping che deve essere individuato il + precocemente possibile.
Dr. Silvio BOER
Specialista ORTOPEDIA e TRAUMATOLOGIA
Ex Medico Sociale Hockey Club ValPellice

[#4] dopo  
Utente 555XXX

Quindi lei darebbe l idoneità al calcio agonistico ad un bambino monorene?grazie ma sono parecchio preoccupata...

[#5]  
Dr. Silvio Boer

28% attività
8% attualità
16% socialità
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Io dico, ma non sono solo io, che in ogni caso un bambino minorenne che gioca in una società, di fatto fa’ agonismo , come suo figlio, e quindi è bene che vengano effettuati tutti gli accertamenti che individuino se un bambino sia idoneo x la pratica sportiva agonistica . Quindi, ripeto, non è tanto importante l’obbligatorieta’ sul certificato agonistico a 12 anni ma che il bambino sia visitato e considerato idoneo x quel determinato Sport a partire da quando inizia a praticare qualsiasi tipo di Sport. Comunque viva serena e lasciamo suo figlio praticare il calcio senza troppe apprensioni. Cari saluti.
Dr. Silvio BOER
Specialista ORTOPEDIA e TRAUMATOLOGIA
Ex Medico Sociale Hockey Club ValPellice