Utente 566XXX
Salve a tutti, chiedo consulto a voi per provare ad avere una valutazione diversa sul mio caso.

Esattamente 4 settimane fa, un lunedì, sono andato a correre (come avevo fatto altre volte nelle settimane precedenti) e tornato a casa mi è salita la febbre a 37, 5, febbre che ho avuto durante la notte ed è passata subito in mattinata, lasciandomi però degli strascichi di stanchezza e rigidità al collo.
Durante la settimana nulla di grave se non il fatto di sentirmi stanchino, e avere degli sbalzi di calore alla testa, con tanto di sudorazione frontale.
Dopo una settimana di riposo, vado a correre nuovamente in serata, e via che la febbre si rialza, e passa il giorno seguente.

Questa volta mi sento ancora stanco, ho qualche colpo di tosse, rigidità al collo, mal di testa e avverto fotofobia. Vado dal mio medico curante che mi prescrive solo dei fermenti lattici perché avevo avuto anche episodi di diarrea.

Dopo 5 giorni, e dopo aver fatto le analisi nel quale non risultavano valori sballati, il medico mi prescrive analisi HIV, Feci e celiachia, che risulteranno negative.
Quindi deciso di andare al pronto soccorso nel qualche mi fanno subito una lastra al torace e si scopre la presenza di un piccolissimo focolaio al polmone.
Il dottore dell’ospedale mi prescrive Levoxacin 500mg (mattina e sera) + bentelan 1mg (mattina e sera) , il tutto per 7 giorni.
Faccio la cura accorgendomi che la stanchezza continua ad esserci e che l’antibiotico è molto forte tanto che mi da problemi fisici.
Finita la cura vado a rifare le lastre e contatto un pneumologo che mi segnala che il focolaio era piccolissimo, e che la dose di antibiotici era troppo alta.
Mi visita e scopre un asma post infettiva, e mi prescrive Foster 100 (2 spruzzi mattino e sera) e deltacortene 25mg (uno mattino e uno sera) x 8 gg.

Finito anche questa cura, fatta in concomitanza con un vacanza in Madagascar, in cui sono stato benino, tranne la sudorazione elevata mattino, giorno, sera e notte, torno con tanto di diarrea (sono ormai 4 giorni) e una gran nevralgia che parte dal muscolo occipitale e si irradia a tutta la testa, e ho uno sfogo di foruncolini rossi sulla schiena, e dei foruncoli sulla fronte.

Continuo ad essere stanco fisicamente, e mi sento tutto mezzo rotto e a volte, durante la giornata, la temperatura sale a 37.

Io non so più veramente che tipo di altre analisi fare, un altro dottore mi ha detto che potrebbe essere mononucleosi ma linfonodi e milza ingrossati, e febbre alta, non li ho.

Che altri accertamenti mi consigliate fare?
Una Risonanza magnetica?

Grazie in anticipo per il vostro supporto.

[#1]  
Dr.ssa Vincenzagiulia Luppino

20% attività
16% attualità
0% socialità
ERICE (TP)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
Le consiglio di tornare quanto prima dal suo medico curante per valutare, innanzitutto, se la nevralgia e lo sfogo cutaneo che descrive possano essere legati ad un Herpes Zoster, che giustificherebbe anche la stanchezza, ed eventualmente iniziare una appropriata terapia.
Inoltre, è il caso che venga visitato per rivalutare la situazione polmonare ed eventualmente integrare gli esami già effettuati.
Saluti.
Dr.ssa Vincenzagiulia Luppino

[#2] dopo  
Utente 566XXX

Grazie mille dottoressa per il suo consulto.

L'Herpes Zoster lo escluderei, dopo aver valutato delle immagini viste su google.
I miei puntini non sono così fitti, sono sparsi, alcuni presentano anche una punta bianca (come se fosse un brufolo) che poi si seccano.
Le zone coinvolte sono schiena, interno polpacci, interno coscia.
Nella fronte invece non hanno colore, si presentano quasi come brufolini color pelle.

Forse è il caso di valutare una RM?
Grazie di nuovo