Utente
Salve ho 28 anni...e da qualche tempo avverto dolori al petto e alla schiena...vi spiego il perché di questo consulto...soffro spesso di crisi d ansia...quindi quando avverto questi dolori penso immediatamente a un infarto anche perché mi si indolensisce il braccio sinistro...ma i miei battiti sono regolari...non supero quasi mai i 100...li sfioro ma non li supero...ho fatto parecchie analisi circa 2 mesi fa...gli esami mi erano stati segnati per intestino irritabile e erano tutti buoni la...ves a 5...pcr 0...elettroforesi perfetta...apparte la ferritina alta 247 su 150 ma in quel periodo ho mangiato prevalentemente carne...ora da un po ho dei linfonodi gonfi sulla cervicale ascelle seno e costato...sono una fumatrice (e quando sono in ansia fumo troppo) alcune mattine ho un pochino di catarro... e la notte mi si tappano le narici...e ho il sonno leggermente disturbato...ma non ho febbre ne altro...mi chiedo potrebbe essere che questo dolore al petto e schiena sia correlato a una bronchite o una faringite da fumo...avevo anche la gola arrossata tempo fa curata con fluibron...ogni tanto leggero dolore all orecchio sinistro...chi mi da una mano ad avere un quadro generale??...i linfonodi si gonfiano per un raffreddore??
Devo fare inalazioni??

[#1]  
Dr. Claudio Bosoni

24% attività
20% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2020
Cara Sigra

Già parlandomi di "colon irritabile" ho una vaga idea.

Però prima di darle una terapia ho bisogno di sapere certi dati:

1 ) ECG con refertazione per toracalgie.

2 ) Visita ematologica per linfoadenopatia sistemica dndd

3 ) Visita infettivologica per linfoadenopatia sistemica dndd

Non deve più pensare ad infarti o similari perchè non c' entrano nulla
Dr. Claudio Bosoni

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore ...mi apprestero a fare queste ricerche che le servono...per il momento sono andata dal mio medico di base che...alla palpazione non ha sentito i linfonodi che io dicevo...dicendomi che la magrezza o la fissazione che ho in questo momento mi fanno pensare di averli gonfi .. mi ha prescritto del gaviscon per reflusso gastroesofageo che in realtà non sapevo di avere...quindi mi sono un po tranquillizzata...ma a differenza di qualche giorno...ho sentito dolore sulla spalla sinistra zona bicipite che si irradia ad avambraccio e mi sembra rigidità alla mano...dico mi sembra perché fondamentalmente riesco a muoverla (ringraziando dio) per quanto riguarda i linfonodi ne ho uno dolente precisamente sotto la mascella...può essere una tendinite?? O ci potrebbe essere qualche altro rischio...secondo lei...la ringrazio infinitamente

[#3]  
Dr. Claudio Bosoni

24% attività
20% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2020
Il linfonodo se è dolente non è mai canceroso, se è indolore anche premendolo potrebbe essere una neoplasia. Il linfonodo dolente è dovuto ad un processo infiammatorio che in genere origina dalla faringe o dai denti. Quindi li faccia controllare. Il linfonodo si retrae da solo nel tempo. Stia tranquilla che non è niente di allarmante.
Dr. Claudio Bosoni

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio dottore...le sue parole mi rassicurano...da un periodo a questa parte mi sento sempre uno straccio ...per quanto riguarda
i linfonodi la mia dottoressa ha detto che nemmeno si sentono e che dovrei evitare di toccarmi costantemente...perche se sono linfonodi cattivi si vedono a vista d occhio...non so perche ma io ho la sensazione che siano gonfi...ma le persone a me vicine e il mio medico di base dicono di no...solamente alcuni dietro la cervicale ma ho costantemente il collo bloccato perche soffro di cervicale da anni...e alcune volte passando le mani sull costato quasi verso la schiena sento un po di male ..pero lei mi ha rassicurato...se fanno male non sono preoccupanti...invece per quanto riguarda il dolore al braccio e al petto lei pensa possa essere effettivamente reflusso?? Non che non mi fidi del mio medico ma il reflusso non dovrebbe portare a sensazione di acido in bocca?...io alcune volte faccio fatica a digerire ma non so se è la stessa cosa...secondo lei??

[#5]  
Dr. Claudio Bosoni

24% attività
20% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2020
Il reflusso non dà in genere dolori al braccio. Dà dolore retrosternale all' esofago che può arrivare fino alla faringe e in bocca con un sapore amaro e acido.
Come terapia le consiglio: ESOPRAL 40 1 cpr. mattino e 1 alla sera, prima dei pasti. GEFFER bustine 1 bust. mattino 1 bust. alla sera dopo i pasti per 40 giorni. Oltretutto migliorerà la digestione.
Facciamo un altro discorso: Lei vive male, prova ne è questo disturbo ossessivo compulsivo riguardo ai linfonodi che lei rimugina nella mente (ossessività) e non riesce a non toccarli, (compulsività) pensando a chissà che cosa.
Di questo argomento psicologico ne parleremo più avanti. Adesso curiamo lo stomaco.Saluti.
Dr. Claudio Bosoni

[#6] dopo  
Utente
Dottore mi dispiace disturbarla ulteriormente in pratica questi giorni sono stata molto più serena per quanto riguarda la questione linfonodi...solo che ho un fastidioso dolore in mezzo alle spalle al tocco...e mi si indolensisce il braccio sinistro...non so se possa essere la cervicale a questo punto...non so che fare anche perché il mio medico di base non riceve per queste cose ..in questo periodo

[#7]  
Dr. Claudio Bosoni

24% attività
20% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2020
Quello che lei ha è una cervicobrachialgia sx. Cioè una infiammazione della cervicale con irradiazione ai nervi della spalla e del braccio Sx, che le provoca dolore. La terapia in casi simili consiste in farmaci antinfiammatori, previa protezione dello stomaco. Tipo DICLOFENAC 50 MG 2 cpr. al dì (mattino e sera) a stomaco pieno e ESOMEPRAZOLO 40 mg 1 cpr. mattino prima di colazione. Il tutto per almeno 5 giorni, poi ci sentiamo. Saluti.
Dr. Claudio Bosoni