Utente
Salve dottore soffro d ansia che non mi fa dormire la notte quindi soffro anche di insonnia.


Il mio neurologo mi ha dato lorazepam.


Finche uso lorazepam riesco a dormire bene e non mi viene ansia.

Ma la mia preoccupazione è se dovro impasticcarmi tutta la vita di psicofarmaci per dormire e non avere ansia?


Ho provato a bere camomilla, a prendere melatonina, valeriana ecc ma non mi ha risolto il problema con gli altri metodi.


Mi puo aiutare lei?

Grazie

[#1]  
Dr. Claudio Bosoni

24% attività
20% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2020
L ansia che lei recepisce, la porta a uno stato di insonnia che è deleteria per la nostra vita di relazione durante il giorno. Il suo medico ha trovato il farmaco giusto per lei. Sono anch' io dello stesso parere.
Io non capisco, il suo atteggiamento, perchè considera come tanti il Lorazepam come chissà quale psicofarmaco, quando in realtà allevia solo l' ansia ed è ben tollerato da tutti. Il discorso che poi mi fa sulla durata della terapia, non ha senso perchè lo deve assumere fino a quando starà bene senza prenderlo. E' anche fortunata che ha subito trovato il farmaco che va bene per lei. Da quello che ho capito lei si porta dietro questa' ansia da tempo. E' accettabile vivere male quando ci sono i mezzi per vivere bene. Una cpr. di Lorazepam non ha mai fatto danni a nessuno. E anche se dovesse assumerlo per sempre: Che cosa è una compressa in cambio di vivere sereni. La vita va vissuta serenamente e questo benessere si avvertirà anche in famiglia o nei rapporti sociali. Mi dia retta che in 43 anni di professione ho visto tante persone infelici, che curandosi sono state bene. Saluti.
Dr. Claudio Bosoni

[#2]  
Dr. Giuseppe Christian De Sanctis

32% attività
16% attualità
16% socialità
PESCARA (PE)
CIVITELLA CASANOVA (PE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2015
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA:

Gentile utente,
se la sua insonnia è legata all'ansia,occorrerà curare quest'ultima per contrastare la prima!Il trattamento dell'ansia è beninteso, sia farmacologico (che non vuol dire per forza o solo, benzodiazepine come il Lorazepam), sia di tipo cognitivo-comportamentale!Riguardo specificatemente l'insonnia,esistono dei rimedi standard per vanificarla,ma sono di dubbia efficacia,i più comuni tuttavia consistono:1) nell' andare a letto sempre alla stessa ora;2) assumere prima di coricarsi del latte caldo (il quale contiene triptofano); 3)regolare la temperatura della camera da letto, nè troppo fredda, nè troppo calda; 4)isolare acusticamente la medesima camera; 5)praticare Yoga o corsi analoghi! Assumere il Lorazepam ogni tanto non causa danni,il problema è se l'assunzione si fa costante,tuttavia è possibilissimo variarlo con altre sostanze farmacologiche non specificatamente per l'insonnia,ma ad effetto comunque ipno-induttore,ne parli col suo medico curante o col neurologo che la segue!Riguardo i rimedi naturali che lei cita, ne esistono diversi in commercio,ovviamente mai di pari efficacia alle bdz,ma in alcuni pazienti sembrano funzionare bene,magari associandoli ai rimedi standard sopra esposti...bisogna tuttavia essere accorti, perchè di formulazioni di valeriana,camomilla,ecc., ne esistono diverse in commercio, non sempre con medesima purezza del principio attivo fitoterapico!Cordialmente!
dr. Giuseppe De Sanctis, Pescara
Specialista in Medicina Generale
Esperto in Omeopatia - Fitoterapia
Formazione in Nutrizione Clinica e Sportiva