Influenze ricorrenti (3 all anno) e durature(2/3 settimane)

Salve dottori, ho un problema che dura ormai da anni, sono un soggetto allergico agli acari e alle graminacee, e continuo ad avere influenze ricorrenti 2/3 all anno (non sono troppe volte?! ) e oltre ai sintomi classici dell influenza sento il classico mal di testa da sinusite, mal di testa che ho SEMPRE, anche quando non sono in fase acuta d influenza per esempio, oltre al fatto che prendo l influenza troppo spesso quest ultima dura sempre molto, dalle 2 alle 3 settimane che mi costringono a stare a casa.


Ovviamentre negli anni passati si pensava ad una sinusite cronica ed ho fatto fibroscopia e TAC ed i problemi che sono usciti sono questi (esami oramai fatti 2 anni fa):

-Disformismo dei turbinati medi
-ipertrofia dei turbinati inferiori
-tessuto adenoideo ipertrofico
-lieve deviazione del setto

I vari otorini mi hanno prescritto sempre spray nasali e lavaggi con soluzione fisiologica, terapie che io ovviamente ho seguito ma che pero non mi hanno dato NESSUN risultato positivo.



Aggiungo anche che effettivamente sento di fare fatica a respirare dal naso, dormo sempre con la bocca aperta e mi sento sempre abbastanza affaticato (anche nello svolgere le piu comuni attivita quotidiane) e ho quasi sempre questo mal di testa che prende piu che altro la radice del naso, il contorno occhi e la mascella.



P.

S: soffro anche un po di alitosi, ho molto spesso la bocca secca ne ho spesso rigidita al tratto cervicale, non so se sono sintomi che vi possono aiutare nella diagnosi (per quanto capisco che via web non si possano fare vere e proprie diagnosi)

Quindi vi chiedo, possibile che tutto questo sia dato dai problemi alle vie aeree superiori?



Vi ringrazio in anticipo
[#1]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 1,9k 90
L' ipertrofia ai turbinati e alle adenoidi provocano una restrizione nasale notevole, per cui lei sente il naso chiuso. La causa di tutti i suoi disturbi, parte dal naso e se le cure mediche non bastano si può arrivare all' intervento di asportazione dei turbinati e delle adenoidi. Con il naso chiuso si ha una riduzione dell' ossigenazione delle varie componenti collegate al naso.
La sua cefalea è muscolo-tensiva, da collegarsi a una contrazione e irreggidimento del rachide cervicale. Le sue influenze, che poi non sono influenze, ma rinofaringiti acute, sono sempre dipendenti dal naso.

Dr. Claudio Bosoni

[#2]
dopo
Utente
Utente
"Con il naso chiuso si ha una riduzione dell' ossigenazione delle varie componenti collegate al naso." ovvero? cio puo portare a "stanchezza cronica"?
ed è sempre per questo motivo che le rinofaringiti (comunque di solito non ho febbre ne mal di gola, è sicuro che siano rinofaringiti?) ci mettono tanto a guarire?
grazie mille dottore
[#3]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 1,9k 90
Allora lei non sa che cosa sono le rino-faringiti. Guardi in internet dove troverà tutte le spiegazioni sul suo problema.E per quanto riguarda la sua stanchezza, si riposi di più.

Dr. Claudio Bosoni

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa