Utente 418XXX

Salve a tutti dottori, ho 20 anni e premetto di essere ipocondriaco. Il diabete e` una malattia che mi ha sempre spaventato (ancor di piu` da quando mio padre ne e` affetto).

Circa tre mesi fa ho eseguito a digiuno al mattino (dopo 9 ore di digiuno) un test con il glucometro che ha dato il risultato di 79 mg/dl alle ore 9 del mattino.

La pressione e` a posto, sta circa sui 120/80, non soffro di alcuna patologia cardiaca e sono normopeso. Ho fatto degli esami del sangue dopo un incidente stradale serale, esami fatti circa alle 3.30 di notte dopo circa 6/8 ore dal pranzo, la glicemia risultava 93mg/dl, altri esami del sangue fatti per forte mal di testa improvviso (esami fatti a circa 3 ore dall'ultimo pasto) hanno rilevato un livello di glucosio di 99 mg/dl.

Avrei qualche domanda, in primis sul referto dell'ospedale in cui ho svolto gli esami e` fissato come limite di normoglicemia 110 mg/dl, ma in internet, e da alcuni medici viene sostenuto che il limite di normoglicemia sia 100 mg/dl, a quale valore si deve far riferimento? inoltre secondo voi i miei risultati sono normali? e` normale che a digiuno la glicemia sia 93 mg/dl e a 3 ore da un pasto sia ben 99 mg/dl? nella mia condizione si puo' parlare di pre-diabete?

I test fatti con il glucometro sono affidabili ed equiparabili a quelli ottenuti da esami di laboratorio? grazie mille in anticipo per il servizio che mettete a disposizone.

[#1]  
Dr. Livio Bottiglieri

24% attività
0% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,
sebbene gli attuali glucometri abbiamo ottima sensibilità/specificità, ottima ripetibilità/riproducibilità e sufficiente stabilità, il risultato del glucometro per misurazioni domiciliari è da considerare sempre più impreciso del valore dato da un laboratorio analisi.
Il valore di "imprecisione" di ogni glucometro è da calcolare in base alla metodica di funzionamento (5 sono le più comuni: glucosio-ossidasi, glucosio ossidasi con perossidasi, glucosio-deidrogenasi, glucosio-fosfato-deidrogenasi, chinoprotein-glucosio-deidrogenasi) ma è comunque sempre maggiore rispetto ad una analisi di laboratorio che sfrutta macchinari diversi.
Dovrebbe leggere il valore di questa "imprecisione" sulle istruzioni della Sua macchinetta.

Il valore soglia più comune è indubbiamente 110 mg/dl.
Ormai la tecnica analitica per la glicemia è standardizzata e tutti i laboratori dovrebbero usare gli stessi intervalli tuttavia è possibile osservare, in base alle metodiche, altri valori di riferimento.
Proprio per questo fa testo, in tutti i casi, il valore che il laboratorio dà come riferimento.
Se il laboratorio dà 110 come limite, non c'è discussione su internet che tenga poichè questo valore viene calcolato, oltre che sui percentili di distribuzione, anche sulla base delle metodiche analitiche dei macchinari e come tale rimane valido.

I Suoi valori, al netto della "imprecisione" del glucometro, non lasciano sospettare nè diabete nè prediabete.
Si tranquillizzi!

Un saluto,
Livio Bottiglieri
Livio Bottiglieri, M.D., Post-Grad.,
Medico Chirurgo, Specialista in Patologia Clinica
www.medicinaedoctor.net