Utente 218XXX
Buonasera, sotto il consiglio del fisiatra ho fatto un ciclo di onde d'urto di tre sedute nel mese di agosto 2014 per una calcificazione alla spalla dx, da ripetere dopo circa 3-4 mesi. Il dolore alla spalla, già dopo la seconda terapia, è diminuito. Alla fine del ciclo, il dolore è scomparso, per ritornare nel mese di gennaio 2015 in maniera molto più intensa. Altra visita con ecografia e stesso referto. Altro ciclo di tre onde d'urto, ma sia tra una seduta e l'altra e sia dopo aver finito il ciclo, il dolore non è scomparso né diminuito. Continuo a prendere del dicloreum 150mg per il dolore perché è l'unico modo per farlo passare, solo che non posso ovviamente prenderlo per più di sei giorni. Purtroppo, appena smetto di prenderlo, il dolore ricompare in maniera intensa. E' possibile fare un altro ciclo di onde d'urto così ravvicinato all'ultimo appena terminato (inizio febbraio)? Altrimenti che altre soluzioni ci sarebbero? Non posso continuare con gli antinfiammatori. Disinti saluti e grazie.

[#1] dopo  
Dr. Marco Bonelli

32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Buonasera ,non è riportato il referto dell l'ecografia ,sono portato a pensare che sia negativa per lesioni della cuffia dei rotatori.Solitamente le calcificazioni dei tessuti periarticolari della spalla sono sintomatiche nella fase di riassorbimento .La mia esperienza di Reumatologo si limita alle infiltrazioni intrarticolari che in questa situazione sarebbero poco indicate ma in questi Casi invio al collega Ortopedico per una dissoluzione della calcificazione in artroscopia con ottimi risultati .Un saluto
Dr. Marco Bonelli
MedicoChirurgo
Specialista in Reumatologia

[#2] dopo  
Utente 218XXX

Buongiorno grazie per avermi risposto,le invio il referto dell'ecografia alla spalla.Il tendine del sovraspinato appare ispessito specie nel tratto preinserzionale dove sono evidenziabili aspetti fibrocalcifici intratendinei,i maggiori di mm 9-10,in quadro ecografico riferibile a quadro tendinosico di medio- alto grado,non lesioni della componente fibrillare tendinea.Il tendine del sottoscapolare e del sottospinato hanno regolari dimensioni e ecostruttura finemente disomogenea con aspetti essenzialmente fibrotici inserzionali in tendinosi di basso grado senza lesioni della componente fibrillare tendinea.Il tendine del CLBO è in sede,con regolari dimensioni ed ecostruttura.Non versamento,sottili tumefazioni della borsa SAD.Iniziali aspetti fibroartrosici a carico della art. acromion claveare.
Quindi in questo momento un altro ciclo di onde d'urto non mi serve?
cosa posso fare per evitare antinfiammatori per via orale.
saluti e grazie mille.

[#3] dopo  
Dr. Marco Bonelli

32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Buonasera, la presenza delle calcificazioni nel sovraspinato che probabilmente si cominciano a mobilizzare parzialmente le procurano dolore,credo che la migliore alternativa sia la rimozione tramite lavaggio in artroscopia per risolvere in via definitiva il problema, visto che il resto delle strutture tendinee sono sane.
Provi ad assumere degli analgesici puri, tipo paracetamolo e codeina al posto dei Fans ,ma soltanto dopo aver consultato il curante,
Un saluto
Dr. Marco Bonelli
MedicoChirurgo
Specialista in Reumatologia

[#4] dopo  
Utente 218XXX

grazie mille .