Utente
Un saluto e anticipato ringraziamento a tutti i gentili medici che mi leggeranno.
Prima di raccontare il mio problema, vorrei fare alcune premesse.
La prima, che da anni pratico palestra in maniera costante e anche pesante (ho 36 anni).Circa due mesi fa, ho avuto una forte contrattura (tra lombare e dorsale sx) alla schiena aiutando mia nonna ad alzarsi dal letto (con il brutto effetto "scossa elettrica" lungo la schiena).
A tutto questo, aggiungo, che vengo da un lungo periodo di stress, che mi ha, inoltre, portato a far visita a tanti parenti in ospedale, ricoverati nei piu' svariati reparti e per una persona sensibile come me non fa bene alla psiche.
Ammetto una certa' ansieta' riscoprendomi un po' ipocondriaco.
Aggiungo che, nel mese di Marzo, causa infezione alle vie urinarie, ho sostenuto un ciclo antibiotico abbastanza pesante (Bassado, 2 al giorno).
Non fumo, non prendo farmaci, non bevo alcolici... vita, a mio parere, "sana" da sportivo.
Premesso questo, accuso da circa 1 mese dei fastidi che a volte sfociano in dolori localizzati nella fascia intercostale sinistra. Perdonatemi se non usero' termini medici appropriati, ma questo fastidio parte dalle costole che si uniscono allo sterno (vicino alla bocca dello stomaco) e vanno scendendo (sotto il pettorale/cuore) spostandosi verso la schiena. La cosa "curiosa" che questo dolore non è localizzato ma si sposta.
Posso garantirVi che di notte non ho questo problema e dormo tranquillo, cosi' come la mattinata quando lavoro seduto davanti al pc. Nel pomeriggio e la sera compare questo fastidio.
Ho provato ad effettuare esercizi in palestra e questo problema scompare, come se fossi un motore diesel che raggiunta la temperatura d'esercizio lavora e rende al massimo.
Esercizi all'addome li svolgo tranquillamente per cui, sarei per esludere eventuali ernie
Ho provato a farmi fare dei massaggi alla schiena e qualche piccolo giovamento l'ho avuto.
Forse il nervoso/ansia, forse questo dolore è "riflesso" da altri o campanello di allarme di qualcos'altro ma ho un po' la pancia sotto-sopra da qualche tempo (urine e feci non ho notato nulla di anomalo).
A tale proposito ho rivisto un po' la mia alimentazione, diminuendo caffe' e grassi, aumentando la frutta.
Ho fatto presente al mio medico quanto esposto e sto effettuando degli esami, quali RX al costato ed ecografia.
Sono in attesa degli esiti.
Capisco che dare un opinione senza nessun esame in mano sia difficile, ma sapreste darmi qualche consiglio su come e dove muovermi?
Il mio dubbio è: qualcosa a livello osso-muscolare o interno?
Rinnovo i miei saluti e ringraziamenti

[#1]  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
se ha già in mano gli accertamente strumentali consigliati dal Suo medico di base, ed ancora non ha risolto il Suo problema, si confronti con il Suo medico ed insieme concordate per un eventuale approfondimento diagnostico da Specialisti.
Cordialità. Giulio Pio Urbano.
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)