Attivo dal 2010 al 2010
Buonasera, sono una ragazza di 26 anni e vorrei un consiglio sul tipo di specialista da vedere per il mio problema se un gastroenterologo o un fisioterapista.
Da che mi ricordo puntando il dito sugli addominali senza schiacciare forte, ho sempre avuto la sensazione di dolore pungente più accentuata sul lato dx del quadrante centrale sopra l'ombelico e la stessa cosa mi succede puntando il dito sulle costole. Pensavo fosse un problema di eccessiva sensibilità, proprio perchè da che ho memoria è stato così, solo che ogni tanto mi prende un fastidioso doloretto alla parte alta dell'addome in posizione centrale/destra, dove inizia la curvatura della cassa toracica ed è fastidioso, non fa proprio male, ovvio che se premo però fa male ed è un dolore pungente. I dolori li sento a livello muscolare, non mi sembrano interni: ho già fatto l'appendicite. Però adesso questo fastidio ce l'ho e dormendo sul fianco dx sento quasi come se mi comprimesse e anche quando sono seduta dritta (come quando guido) provo fastidio. Se premo con la mano sento qlc che si muove, scatta, come quando il massaggiatore trova una contrattura. Oggi ho provato a rilassare di molto i muscoli della pancia e ho provato un gran sollievo, così come quando faccio dei sospiri; a volte mi capita la mattina mentre mi lavo i denti di andare troppo in fondo alla gola con lo spazzolino e mi prende il classico conato di vomito e le contrazioni muscolari che provo mi danno sollievo, (a volte durante il giorno sento il bisogno di contrarre gli addominali) ho pensato quindi ad un problema muscolare dovuto alla postura perchè: la gamba dx è più corta della sx di 1,5cm e sento molto questa differenza, portavo il plantare una decina di anni fa, poi il chirurgo che mi ha operata al ginocchio dx per una gonalgia rotulea mi ha detto di non portarlo più perchè la parte dx doveva sforzarsi di lavorare, ma questa differenza salta all'occhio subito, chiunque se ne accorgerebbe, mi domandavo se non fosse il caso di rimetterlo; inoltre sono in cura per sindrome dello stretto toracico al lato sx, ho fatto rx cervicale, ecocolordoppler ed eletromiografia ed è tutto a posto, faccio gli esercizi per mantenere l'elasticità muscolare a collo/spalla sx e il terapista mi ha detto che ho pure la schiena piatta; in quanto a problemi posturali ne ho più che mai. Per questo pensavo che il dolore addominale potesse essere causato da questi, anche perchè dai miei esami del sangue risulta che il fegato è a posto, il colesterolo cattivo è basso, la tiroide è a posto, tantè che il mio medico dice che smaltisco tutto, non ho problemi a digerire, vado di corpo regolare (almeno 3 volte al giorno da sempre), per questo escludevo un problema gastrico. Tra l'altro nel 2003 avevo già fatto una ecotomografia dell'addome superiore ed era tutto a posto, ma a quel tempo già provavo questo fastidio a periodi saltuari. Aggiungo che sono una persona ansiosa, forse lo stress può centrare qualcosa? Grazie per i consigli che mi darete.

[#1]  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
8% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
si rivolga,intanto, ad un medico specialista in Fisiatria per escludere cause legate alla postura.
Cordialmente
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

[#2] dopo  
Attivo dal 2010 al 2010
Grazie Dr. Marcolongo, adesso almeno so verso che specialista indirizzarmi. Mi sa che il problema sta proprio nella postura, perchè ho provato a togliermi la scarpa sinistra e tenere solo la destra, in questo modo al tatto non provo dolori, è come se i muscoli addominali fossero più rilassati. Anche il classico dolore intercostale pungente mi prende sempre dal lato destro sia all'addome che alla schiena.

Grazie ancora, cordiali saluti.