Utente
Buongiorno,

sono una ragazza di 22 anni e mi rivolgo a voi perchè da due mesi vivo a Buenos Aires (dopo aver passato i sette mesi precedenti in Australia) e in questo momento non saprei che medico contattare, se non andando al pronto soccorso.

Giovedi scorso sono tornata a casa dal lavoro, con brividi e una grande stanchezza, provo la febbre ed è a 39 gradi.
prendo subito un farmaco che si chiama Qura (in sostanza Paracetamolo 500 mg)e continuo a prenderlo ogni 6 ore fino a lunedì, dato che la temperatura scende momentaneamente a 37,5 ma dopo circa 4 ore risale a 38,5-39, fino a lunedì pomeriggio quando si abbassa a 37,5 e rimane così fino a martedì mattina, per scomparire poi nel pomeriggio.
rimango a letto fino martedì perchè insieme alla febbre ho dolori muscolari, giramenti di testa fino all'impossibilità di alzarmi, in particolare un irrigidimento ai muscoli del collo e in un punto in particolare, che purtroppo continua anche oggi.
Alla febbre si alternava anche un mal di testa (che non se ne andava con il moment) e che oggi, dopo una paio di giorni, si è ripresentato con una forte fitta.
La sera la temperatura sale a circa 37,5 e mi sento ancora molto stanca spossata, il dolore al collo continua e il mal di testa ogni tanto si ripresenta.
Non ho avuto mal di stomaco, nè problemi intestinali, la gola non era arrossata nè le tonsille, le ghiandole ai lati del collo non parevano ingrossate nè dolevano.

cosa faccio? può essere una forma influenzale?
non saprei dove andare a farmi fare delle analisi...

grazie dell'attenzione.

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
I sintomi che lei descrive potrebbero suggerire una sindrome influenzale, ma alcuni particolari (per esempio la rigidita' dei muscoli del collo) dovrebbero essere valutati meglio. Prima di sottoporsi ad accertamenti di laboratorio credo sia dunque necessario farsi visitare da un Medico, altrimenti non riuscira' a capire da che parte cominciare. Non so come e' organizzata la Sanita' in Argentina, ma dovrebbe cercare comunque un Collega che svolga la funzione del Medico di Famiglia.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com