Utente
Gentilissimi medici,
sono una ragazza di 21 anni e quest'inverno ho avuto una fortissima infiammazione alla gola, la sentivo in fiamme, e dopo alcuni trattamenti tra cui anche un ciclo di antibiotico, dopo 2 mesi è passata.
Purtroppo però, da quell'episodio, ne sono scaturiti altri: la mia gola è spesso infiammata (se fumo anche solo una sigaretta o mi espongo a sbalzi di temperatura).
Avevo preso l'antibiotico dei 3 giorni ma non mi ha guarita completamente.. Successivamente, si è ripresentato dopo un mese, e il mio medico mi aveva somministrato il cefixoral.
Dopo 2 settimane passò anche quella volta.
l problema è che non si limita a bruciarmi la gola come il classico mal di gola che conoscevo, ma mi prende solo la parte sinistra, e se tocco accanto alla laringe, al sento una pallina dura; se la schiaccio sento dolore che si irradia anche all'orecchio sinistro. E' capitato che mi si tappasse l'orecchio per alcune ore, durante l'infiammazione.
Trovo sollievo con Benactive gola, il collutorio. Però è incredibile, perchè quando sembra passato, (e la pallina benchè la senta, non è così gonfia come quando sento dolore) e improvvisamente, giusto per un colpo d'aria o una sola sigaretta ecco che il gonfiore torna.
Secondo lei cosa può essere? Vorrei fare il tampone faringeo, lei ha qualche consiglio da darmi?
La ringrazio molto per la disponibilità e la gentlezza. In attesa di risposta le porgo i migliori saluti

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Proverei a ripostare la sua richiesta in area OTORINOLARINGOIATRIA e ad indagare con il suo curante su una
eventuale sindrome da REFLUSSO GSTROESOFAGEO.

Per la "pallina" dovrebbe trattarsi di un linfonodo reattivo. In tal caso non c'è ragione di preoccuparsi, ma la conferma si può avere solo con una visita.


https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-i-linfonodi-o-linfoghiandole-le-adenopatie-ed-il-sistema-linfatico.html

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto per la risposta.
La chiedo anche un'altra cosa: secondo lei l'eventuale sindrome da REFLUSSO GASTROESOFAGEO può essere correlata con i disturbi di presunta colite che avverto ormai da mesi e dei quali parlo nel consulto che ho precedentemente richiesto?
Ho notato che nelle feci (morbide ma compatte e abbastanza chiare) spesso trovo piccoli residui di buccia di pomodoro. Potrebbe essere tutto dovuto a un'intolleranza a questo alimento?
Lunedì finalmente il mio medico curante rientrerà dalle ferie e andrò a farmi visitare, ma i vostri pareri sono forse più precisi rispetto a quelli del mio medico di base, molto restio a prescrivermi esami di approfondimento!

Ringraziandola ancora le porgo i migliori saluti.