Utente
spett.le,
sono un ragazzo di 23 anni all'incirca 4 mesi fa mentre ero seduto al lavoro ho cominciato a sentirmi balordo e sono diventato pallido arrivato a casa ho cominciato a tremare e ha cominciato a farmi male tutto, mi hanno misurato la febbre era a 39. Sono stato a letto per 4 giorni perchè facevo una fatica assurda a muovermi, ho provato a riprendermi ma continuavo ad avere febbricola 37,7 per altre 2 settimane ed una fortissima sensazione di malessere, mi faceva male tutto il corpo non riuscivo a stare sotto il sole, ogni volta che mi capitava di essere sotto il sole aumentavano i giramenti di testa, il mio medico mi ha consigliata di andare dall'ottorino per sospetta labirintite esito negativo dopo mi ha fatto fare una risonanza magnetica risultato tutto apposto sono stato dal neurologo mi ha fatto un elettroencefalogramma risultato in un circuito ben tracciato sporadica attività tehta fatto vedere gli esami al mio medico mi ha detto niente di grave!!
dopo 3 settimane mi è tornata la febbre a 39 con una forte tonsillite acuta e mi è uscito un linfonodo all'incirca di 2 cm sul collo lato sx il mio medico mi ha prescritto amoxocialina dopo all'incirca 2 settimane mi è passato il mal di gola ma il linfonodo e rimasto, sembrava che mi stessi riprendendo ma dopo ancora settimana ancora febbricola con fortissimi giramenti di testa ed una stanchezza assurda, il mio medico ha prescritto varie cose tra queste anche il deltacortene perchè mi hanno trovato gli igg della mononucleosi!!
dopo all'incirca 2 mesi di febbre il mio medico si e arreso e mi ha mandato al centro malattie infettive i quali in un primo momento dai sintomi che ho avuto e dalla mia cartella mi hanno detto che sono sintomi post virosi mi hanno fatto fare altri esami per altri accertamenti (citomegalovirus igm negativo igg positivo, toxoplasosi 0, ) mi hanno trovato un'infezione un po alta alla gola sono andati alla ricerca dello streptococco esito negativo mi hanno fatto fare una ecografia al collo esito tumefazioni plurime con caratteristiche di reattività, mi hanno detto che non ho niente, fatto sta che ancora oggi continuo a sentirmi balordo ed ad un minimo sforzo ne risento a lungo "ho sempre praticato sport da 3 anni a questa parte" non ho mai condotto una vita sedentaria, sono ormai 4 mesi e mezzo e i medici non sanno darmi una risposta e per questo che ho deciso di rivolgermi a voi, spero tanto in una vostra risposta.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Con tutto quello che ha avuto è del tutto normale presentare un linfonodo palpabile reattivo (=reagiscono i linfonodi ingrossandosi)

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-i-linfonodi-o-linfoghiandole-le-adenopatie-ed-il-sistema-linfatico.html

Stia tranquillo
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente
spett.le,
tutti continuano a dirmi di non preoccuparmi ma fatto sta che ancora oggi continuo a sentirmi balordo e un po intontito e nessuno sa spiegarmi cose e che mi ha causato tutto questo quindi penso che è piu che normale preoccuparsi, mi hanno fatto diversi esami tutti con esiti negativi non penso che sia normale beccarsi febbre cosi alta nel giro di 2 mesi poi la cosa piu brutta è che per 3 mesi non riuscivo a fare niente non riuscivo a stare in giro sotto il sole, mi venivano fortissimi capogiri con una stanchezza e una sensazione di nausea assurda senza aver fatto niente.
Io 3 anni fa pesavo una trentina di kili in piu non vorrei che la dieta mi abbia causato qualcosa ho spiegato questa cosa al mio medico mi fa che non centra niente perchè ormai sono passati già tre anni quindi non centra niente.
Negli ultimi anni ho sempre praticato sport e adesso sono all'incirca 5 mesi che non riesco piu a fare niente, ho provato ad andare a pallone ma ogni volta che faccio una corsa mi vengono dei strani giramenti di testa.
Spero tanto che lei sia in grado di darmi qualche dritta perchè continuo a non sentirmi bene.
In attesa di una sua risposta la ringrazio.

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Senza una visita reale credo che a distanza sia difficile azzardare ipotesi anche se la componente emotiva e psicologica sia prevalente (febbre a parte).

Io al suo posto non trascurerei l'attività fisica.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente
spett.le,
cosa intende quando dice "azzardare ipotesi" vuol dire che lei ha qualche sospetto??
Poi le volevo fare una domanda io questi giorni ho cominciato a prendere " VITAMINA C ACIDO ASCORBICO USP-PH.EUR. volevo sapere cosa ne pensa perchè tanti mi hanno detto che aiuta molto.
Un'altra cosa lei dice che la componente emotiva e psicologica sia prevalente, io li ribadisco che in 23 anni non mi sono ma sei sentito cosi male, e poi non è che è partito tutto da niente come gli ho già spiegato, quindi se lei sospetta qualcosa le chiedo il piacere di darmi qualche dritta.
In attesa di una sua risposta la ringrazio.

[#5]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Intendevo , sottinteso, ><per prospettare una diagnosi impossibile a distanza.

Non ho alcun sospetto.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com