Utente
Buonasera, le scrivo per conto di mia madre, 58 anni, è stata operata qualche hanno fa di calcoli (causati da colesterolo) e le è stata tolta la cistifellea. Attualmente ha ancora valori alti di colesterolo nel sangue e allo stesso tempo soffre un po' di gastrite.
Girando sul web, ho trovato che per chi ha il colesterolo alto è consigliata un'acqua solfato-calcica, però tutte le acque di questo tipo hanno residuo fisso abbastanza alto, che dovrebbe essere dannoso per chi ha sofferto di calcoli.
Se a questo aggiungo il fatto che ho letto che le acque oligominerali sono piu' acide e questo non va bene per chi soffre di gastrite, a questo punto non saprei proprio qual è l'acqua più adatta a lei.
Può aiutarmi?
Grazie. Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Le acque minerali con marcata componente solfata e le cloruro-sodiche esercitano sulla funzione biliare azione coleretica e colagoga, favorendo l'escrezione degli acidi biliari con le feci.

Se però sua madre ha una elevata colesterolemia penserei piuttosto
ad una ferrea dieta ipolipidica e,
laddove questo fosse insufficiente,
se non vi sono controindicazioni di altra natura,
considererei col vostro medico di fiducia il ricorso ad idonea terapia medica.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it