Attivo dal 2014 al 2015
Gentili dottori, sono u ragazzo di 27 anni e scrivo per avere un parere in merito ad alcuni sintomi che ultimamente avverto ad intervalli anche di mesi. Negli ultimi giorni anche senza svolgere nessuna attività fisica o lavori pesanti, avverto indolenzimento al retro delle gambe che parte dalla zona inferiore delle natiche e scorre al retro coscia e a volte l' indolenzimento si sposta ai polpacci o sulla zona laterale della gamba partendo dalle anche. Non ho fitte, qualche spasmo solo quando la sera mi distendo a letto e non è un dolore ma un indolenzimento, come un bruciore a volte, un infiammazione. Tale sintomo aumenta se sto seduto a lungo sulla sedia o in macchina, ma se sto in piedi faccio tutto ed è come se tutto scomparisse stando in movimento. Ho iniziato a soffrire di tali sintomi da quando un anno fa o forse più mi sono stirato ripetutamente gli adduttori e i retro coscia facendo stretching senza riscaldamento e sforzi fisici eccessivi. Questi sintomi li ho già avuti 3 mesi fa per una settimana o forse più e lessi su internet che potevano essere sintomi di sm e andai subito spaventato dalla neurologa che mi visito e mi disse che assolutamente stavo bene e non dovevo fare altro che curare la mia ansia e la mia ipocondria. La visita servi a calmarmi. L' indolenzimento alle gambe mi è ritornato ora da quando la notte ripetutamente mentre dormo (poco e male) mi stendo sempre con le gambe come per sgranchirmele e al mattino mi sveglio con le gambe stanche. Posso escludere malattie coma la sm o la sla?. Potrebbe tutto dipendere da uno stiramento che mi provoco io alle gambe quando la notte, soprattutto nei periodi più ansiosi, non faccio altro che stenderle con forza. Grazie.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Forse dovrebbe ripostare in neurologia oppure in Ortopedia

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com