Utente
salve,
dunque non so da dove cominciare, dato che i fastidi che avverto sono tanti, che mi sembra strano pure a me, ma al tempo stesso sono troppo preoccupata.
dunque prima delle vacanze, avvertivo pressione alla testa e un pò di addormentamento al braccio sinistro, durante le vacanze questo fastidio sembra essersi un po attutito, ma mi è comparso un mal di stomaco che va e viene, ed io non ho mai sofferto di mal di stomaco.
sono 7 giorni comunque che non mi capisco più.

*vertigini, e capogiri, anche se sto stesa, sembra di muovermi, se mi lavo le mani per fare un esempio, mi sento come se oscillassi destra sinbistra.

*tutte le volte che mi addormento, poco prima di svegliarmi avverto mal di testa, mi alzo e mano mano sembra andare via, io non ho sofferto mai di mal di testa.
durante la giornata mi capitano un pò di fitte alle tempie.

*mal di stomaco, nausea e senso di malessere, mi sento non di svenire inteso come formicolio alle mani e vista appannata, ma non so come mancamento generale, a volte mi sembra di non capire nulla.

*il fastidio che credo sia un problema cardiaco, prima di partire si è modificato, ho come un peso, non tachicardia, ma fastidio, anzi più come mancamenti che tachicardia, in più subito affanno,

*mi sento la testa in una pressa, e mi stanco se sto troppo tempo in piedi ho seduta, non mi stanco, però ho come il bisogno di stendermi, anche solo un attimo, e a volte mi fa male giù la schiena, ma non è un dolore osseo, più interno.

sono disperata,ho 25 anni e non capisco sono no spaventata, ma terrorizzata, non capisco tutti questi sintomi insieme e ho paura che possa avere qualcosa di grave.
la mia dottoressa, mi ha prescritto delle analisi del sangue e una visita cardiologica, che però dovrò fare tra 20 giorni, anche se lei dopo tutto ciò dice di non preoccuparmi che non ho nulla è solo un pò di depressione.
vi prego potete darmi qualche consiglio, qualche indicazione, se secondo voi è bene fare qualche indagine più specifica, e già parecchio che non mi sento tanto bene, ogni tanto me ne sento una, ma in questi 7 giorni, credetemi non ci sto capendo niente, aiutatemi per favore.
grazie mille

[#1]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
uno stato di ansia può causare affaticamento muscolare con sintomi simili a quelli da lei descritti. Praticamente lei vive in continuo allarme, pronta a scattare per ogni minima cosa, per paura che possa essere pericolosa ed i suoi muscoli non sono mai del tutto rilasciati. Dopo un certo periodo però i suoi muscoli, accumulato tanto acido lattico, staccano l'interruttore e lei si sente stanca con "vertigni, capogiri, mancamenti, mal di stomaco, formicolii alle mani, vista appannata, etc."
Pertanto, una volta effettuati gli esami richiesti dal suo medico curante, valuti l'opportunità di una visita psichiatrica per dirimere ogni dubbio o paura, come gia consigliatole dai colleghi che mi hanno preceduto nelle date a fianco indicate

https://www.medicitalia.it/consulti/neurologia/30586-uno-e-che-prima-era-lieve.html Tonelli 22/4 e 4/6
https://www.medicitalia.it/consulti/ematologia/32736-linfonodi-un-po-gonfi.html Baraldi 19/4
https://www.medicitalia.it/consulti/psichiatria/35283-la-giornata-poi-sono-rimasta-tremolante-contratta-fastidio-agli-occhi-pressione-sui-due-incisivi.html Garbolino 16/5 Ronzani 17/5
https://www.medicitalia.it/consulti/ortopedia/35422-fstidi-alla-testa-e-confusione.html Migliaccio 21/5
https://www.medicitalia.it/consulti/chirurgia-vascolare-e-angiologia/35829-un-eventuale-problema-del-genere.html Carulli 3/6
https://www.medicitalia.it/consulti/psichiatria/42972-ansia.html Carbonetti 4/8

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#2] dopo  
Utente
salve, grazie per l'attenzione,
vi prego di ascoltarmi un attimo,io vorrei solo delle spiegazioni più logiche, io so di essere in un periodo di ansia e a volte di attacchi di panico, per ciò che mi dicono, ma non capisco alcuni sintomi, io ci provo a stare calma, e riesco anche a controllarmi ultimamente, ma poi mi capita questo strano sintomo e mi crolla il mondo addosso.
già in passato avevo scritto per una strana e costante vibrazione all'interno della testa, che vibrava, e si portava, la vista, cioè anche gli occhi mi davano fastidio.
questo sintomo sembrava essere andato via, ma da una settimana avverto un forte fastidio agli occhi, ma ciò che mi ha terrorizzato, e fatto tornare punto e a capo, è una fortissima sensazione di contrazione, vibrazione, all'interno della testa accompagnato dagli occhi e quindi dalla vista, che sembrava andare per fatti suoi, mi sembrava di non controllare gli occhi, una sensazione troppo forte, ciò che avevo avuto in passato era molto simile, ma in forma molto più lieve, oggi invece sembrava stessi per esplodere, la contrazione all'interno della testa e degli occhi era cosi forte, è durata alcuni istanti, ma mi è sembrata un'eternità, non riuscivo a capire e controllare nulla, ho preso la testa in mano, ma tutto continuava a vibrare, dopo di che sono caduta in una paura che non riesco neanche a pensarci, stavo serena e chiacchieravo con delle amiche, era un momento di tranquillità, ma non ho capito nulla, ho pensato milioni di cose, perchè è stato intensissimo, vi prego credetemi io non mi sono mai lamentata, so di stare in ansia e con degli attacchi, ma credetemi questo non aveva nulla a che fare con un'attacco, in panico ci sto adesso, perchè penso mille cose, e ho paura che torni.
so che cosi è difficile, ma vi prego, vi supplico, cosa può dare un fastidio cosi intenso da farmi perdere per alcuni attimi il controllo della testa e degli occhi.
ho pensato a una vena, ho pensato un ictus, ho pensato una specie di crisi epilettica... vi prego aiutatemi sono terrorizzata, cosi intenso da non riuscire a capire nulla non mi era mai capitato,
grazie e spero in una risposta

[#3] dopo  
Utente
vorrei aggiungere un particolare, qualche mese fa quando dormivo, mi risvegliavo, avevo come la sensazione che perdessi forza, come una contrattura, uno scatto, un giorno questo fastidio è stato più intenso, era come se avessi perso completamente le forze alla testa, dopo essermi svegliata, volevo muovere le gambe, le braccia, le mani, ma nulla, non riuscivo a muovere un millimetro, era come se non arrivasse proprio l'impulso, dallo spavento chiamai mia mamma, ma non uscì un filo di voce, nulla ho pensato che mi fossi paralizzata, un pò di impulsi come quelli descritti prima alla testa, e dopo un pò mi sono ripresa.
dopo alcuni giorni feci una tac, (non per questo problema) ma per i fastidi lamentati, è uscito tutto bene, tranne una lipodensità subcorticale e qualcosa che non ricordo, le farò sapere.
portandola da più di un neurologo, quasi nessuno l'ha presa in considerazione, solo uno disse facciamo una risonanza per toglierci ogni dubbio, e una neurologa disse che è come se avessi avuto un fatto ischemico, ma molto strano data la mia eta.
io la risonanza ora non posso farla, perche ho messo l'apparecchio ai denti, ma se il caso la tolgo,ma da quel momento io vivo tutti i giorni nel terrore, andando su internet, i sintomi di un'ischemia, somigliano molto a quelli provati in quell'episodio, e dato che ho spesso fastidi alla testa, io vivo nella paura continua. mi dicono che è ansia, ma allora perchè quel risultato nella tac? e perchè avverto sempre queste contrazioni, e con se anche gli occhi? aiuto vio prego, almeno aiuto a capire a cosa devo fare.
grazie

[#4]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
non ci ha detto se ha fatto gli esami richiesti dal suo medico ed i risultati. Qualunque approccio via mail, nel suo caso, non è corretto ma necessita di una visita specialistica psichiatrica.
Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#5] dopo  
Utente
ha ragione, mi scusi, ma è tornato questo sintomo che è causa del mio crollo psicologico, è sono precipitata nella paura, nel ricordo di unja TAC, che dovrei chiarire, chi mi dice non è nulla, chi mi dice per scrupolo facciamo una risonansa, ma avendo l'apparecchio diventa complicato farla, comunque...
per quanto riguarda le analisi, è uscito tutto in regola,(se vuole le trascrivo i risultati,) tranne piastrine un pò basse, ma è un valore che ho sempre cosi, un'ematologa mi disse che perche grandi e storte.
bilirubina un pò alta, ma soffro del morbo di gilbert, (cosi dicono, anche se non ho mai fatto un accertamento specifico).
i globuli bianchi lievemente bassi, ma il cardiologo che mi ha poi visitata lo trova strano, dice che forse è un diffetto di analisi.
la visita cardiologica più elettrogardiogramma e elettrocolor e qualcosa, tutto bene, il medico dice che è ansia.
io purtroppo molti dei sintomi per cui mi sono rivolta a voi, ci sono, ma tutto si ricollega alla testa, cioè se mi sento mancare, ho molla come dico io, è sempre la testa, che mi da strani segnali, gli occhi come se si incrociasse la vista, sempre seguita da questa strana contrazione che avverto nella testa.
può darmi qualche consiglio su cosa devo fare la prego
grazie e mi scusi per l'enorme paura che ho

[#6]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Ribadisco la necessità di una visita psichiatrica per riuscire a capire le origini di queste sue ansie e paure.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile