Utente
Salve sono una ragazza di 24 anni e soffro di Rcu da quando ne avevi 15.
Due mesi fa, a causa dell'ovaio policistico e su consiglio del gastroenterologo (in quanto le cisti mi creavano dei "blocchi" e quindi problemi a livello intestinale), ho iniziato a prendere la pillola.
La ginecologa mi ha presctitto Klaira. Ora sono al 18esimo giorno del secondo blister (al primo mi è saltato il ciclo ma pare, soprattutto con questa pillola, sia normale).
Purtroppo per una riacutizzazione della malattia, che curo con immunosoppressori, mi è stato prescritto il cortisone intestinale in pastiglie Clipper 5mg.
Il mio dubbio è dunque: posso prendere i due medicinali contemporaneamente?
Devo però fare alcune premesse:
Sia nel bugiardino di Klaira che in quello del Clipper nella sezione "interazioni" non vi era alcun riferimento rispettivamente a cortisone e pillola anticoncezionale.
Il Clipper è un cortisone intestinale e come tale non crea gli effetti indesiderati tipici del cortisone (peluria, gonfiore, eccesso di liquidi..) ma anzi è molto sopportabile (quindi io ipotizzavo non desse problemi a livello ormonale)
Io sarei ben contenta di poter continuare ad assumere entrambi: il Clipper per ovvi motivi e la pillola, non a scopo anticoncezionale, bensì al fine di non avere sbalzi ormonali dovuti all'interruzione (che avverrebbe addirittura prima dei 3 mesi previsti affinché klaira inizi a fare realmente effetto) , evitare che si ripresentino cisti che potrebbero interferire e peggiorare l'infiammo della malattia e, sinceramente, anche per una questione di acne in quanto ne soffro da un paio d'anni e solo ora iniziavo a vedere dei risultati.
Grazie dell'attenzione, spero in una vostra risposta, cordialmente.

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Salve,
lo ha detto lei: il Clipper è un corticosteroide topico che agisce a livello locale, viene scarsissimamente assorbito ed eliminato con le feci.
In alcune forme di RCU è estremamente efficace.
Negli archivi informatizzati che ho consultato non vi sono interazioni con la "pillola". Nè ci sono motivazioni che potrebbero far pensare il contrario.
Per cui faccia tranquillamente la doppia terapia.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio infinitamente per la risposta, è stata esaustiva e chiara, grazie ancora.
Le auguro una buona serata, cordialmente

[#3]  
Attivo dal 2007 al 2020
Buona giornata a Lei.
Dott. Caldarola.