Utente
Gentili medici buonasera!
sono un ciclista , ieri in seguito ad un uscita molto intensa ho avuto dolori a vari muscoli nelle gambe, per dipiù la notte ho dormito male e mi sono svegliato con un forte dolore alle gambe non riuscivo quasi a camminare...
Mio padre ((operato l'anno scorso per per un versamento pleurico polmonare)) aveva ancora questo anti dolorifico DEPALGOS...
So di aver sbagliato e me ne sono pentito... ma con troppa leggerezza ho pensato di assumere una pillola non chiedendo al medico....
Dopo esattamente 20 minuti ho cominciato ad avvertire una forte pressione alla testa sempre più forte, dopo di che arriva anche un forte senso di debolezza... dopo altri 10 minuti si aggiunge a una forte nausea e senso di vomito... (non ho vomitato) ...
durante tutta la giornata ho avuto quella sensazione di mal di pulman o mal di mare ma 10 volte peggio....
col passare delle ore si è attenuata la sensazione di capogiri e vomito, ma è rimasta una pressione quasi forte in testa e quella sensazione di mal di mare c'è ancora anche se un po lieve....
mi sento come drogato come se non sono in me... respiro male (anche se sto migliorando)
Il medico di famiglia sa tutto e mi ha sgridato....mi ha detto di vedere se migliora se no mi devo recare dal prontosoccorso...
Ora vorrei capire cosa fare... sono passate circa 11-12 ore... vedo miglioramenti ma comunque mi sento male e a tratti mi sento come dei piccoli collassi sempre come mal di mare....
Devo andare dal pronto soccorso? o cerco di dormire? anche perchè ho forte sonnolenza....
o per lo meno se domani mi sveglio ancora così cosa devo fare?
In attesa di una vostra risposta
COrdiali saluti.

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Salve,
si faccia accompagnare al P.S. anche perchè l'Oxicodone in genere non procura questa sintomatologia così "drammatica".
Ovviamente non guidi lei.
Saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente
Sono in procinto di andare... ma volevo giusto aggiungere dei dettagli.. è vero sento questa specie di nausea forte, ma comunque ho avuto un po di appetito , ho mangiato.. e stamattina al momento dell'assunzione avevo bevuto un caffè lungo...
Non vorrei che anche il caffè abbia aumentato o modificato l'effetto...
ora ho questa pesantezza alla testa e forte sonno...
in pratica ho avuto tutti gli effetti indesiderati che stanno nel foglio illustrativo...
ho un po paura :(

[#3]  
Attivo dal 2007 al 2020
Scusi ma da quanto l'ha preso il depalgos?
E poi per caso assume terapie per l'ansia?
Se vuole mi faccia sapere.
Cordialità,
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente
Gentile medico Buongiorno.
Ieri sono andato al P.S. verzo mezzanotte e qualcosa ho portato il farmaco con me e gli ho detto tutto ciò che è successo...
mi hanno controllato la saturazione del respiro , e mi hanno detto di andare in guardia medica a farmi fare un plasil perchè secondo loro ero un possibile soggetto che non va tanto d'accordo con depalgos...La guardia medica mi ha detto che comunque è un farmaco pesante e non dovevo azzardarmi solo per dolori da sport.... non mi hanno neanche fatto il plasil perchè tanto non ho vomitato... sta mattina sto molto meglio solo un po la testa pesante che credo e spero passerà in giornata...
Lei mi chiedeva se facessi terapie d'ansia, be in passato ho sofferto molto e l'ultimo 0,25mg di xanax che ho preso è stato forse prima di natale.... 2-3 al mese solo in momenti di caos festività ecc... l'ultima forse verso il 23 dicembre scorso....
potrebbe esserci un collegamento dei farmaci?^?

[#5]  
Attivo dal 2007 al 2020
No assolutamente.
Si tranquillizzi allora.
Buona giornata.
Dott. Caldarola.

[#6] dopo  
Utente
Gentile Medico la ringrazio per avermi seguito da qui.
Prima di andare volevo chiederle solo una cosa...
io sono (se pure molto robusto) un ottimo ciclo amatore...
Domani è sabato è c'è l'uscita in bici di gruppo ....
Non dico che abbiamo un ritmo sostenuto da gara, ma ci divertiamo comunque a fare un po di tecnico con salite e strappetti vari...
Dopo questa esperienza dovrei starmene a casa? o domani potrei comunque uscire in bici?
COme le dicevo stamane mi son svegliato quasi bene, e penso che domani starò ancora meglio...
Lei me lo sconsiglia? o posso uscire??
calcolando che ho un cardio frequenzimetro sempre con me,
e che 8 mesi fà circa per delle gare da escursionista feci l'idonietà dal medico sportivo che per la carta sarei ancora idoneo (per un anno) ... ho la salute ma ho anche un po di depalgos in circolo..
Attendo un suo consiglio...
COrdiali saluti .

[#7]  
Attivo dal 2007 al 2020
Guardi,
l'uscita per me la può fare.
Le raccomando una valutazione annuale, fatta da un buon cardiologo, degli spessori di parete e settali e dei diametri delle camere cardiache con un Ecocolordoppler cardiaco e una prova da sforzo massimale al cicloergometro o al tapis roulant e certamente non con lo scalino che non serve ormai a nulla.
Le idoneità spoertive vanno bene ma non di rado chi le concede non è rigido come deve essere.
le ricordo infine che uno spessore del SIV >12 mm deve già metterla in guardia per lo sviluppo del "cuore di atleta" che è una patologia e non un adattamento morfo - funzionale di cui andare fieri....
Ciò detto, Buon divertinento.
Dott. Caldarola.

[#8] dopo  
Utente
Copio e incollo le visite che ha appena scritto e le richiederò al mio cardiologo di fiducia.
Grazie di cuore :)

[#9]  
Attivo dal 2007 al 2020
Di nulla!
Buona giornata.
Dott. Caldarola.

[#10] dopo  
Utente
Gentile medico buona sera...
Torno per dirle che il terzo giorno non ho più sentito nulla...
gli effetti sono tutti svaniti....
è vero nel foglio illustrativo c'erano scritti questi possibili effetti ma mi girava fortissimo la testa e ho voluto chiamare un po tutti per un aiuto...
sono andato anche in bici e forse l'attività fisica ha accelerato lo smaltimento di questi sintomi...
ora sto bene ma ho il solito dolore alla sciatica e o muscolare non ho capito bene che cos'è ma penso sia dovuto alla posizione in sella.....

verso aprile ho qualche gara da escursionista e la prossima settimana dovrò rifare tutte le visite per l'idonietà (test da sforzo ecc) e prenderò le giuste misure in sella...
l'unico probelma è questo dolore forte che mi viene alle gambe.. ora di certo non prenderò depalgos... ma ho nel cassetto un oki, una tachipirina e un dicloreum... cosa potrebbe essere più indicato per questi dolori?? so che non può dirmelo lei ma il medico di famiglia mid ice : riposo se proprio estremo prendere il dicloreum ma ho paura del dicloreum che mi fa lo stesso sintomo di depalgos :(
se non prendo qualcosa non riesco a dormire
attento un vostro parere...in ogni caso grazie
Cordiali saluti

[#11]  
Attivo dal 2007 al 2020
Salve gentile utente,
il dolore è sempre un sintomo che l'organismo usa per dirci che qualcosa non va, e finchè non si capisce che cosa non vada la soppressione del dolore può essere nociva.
lei dovrebbe almeno effettuare una RX lombosacrale e del bacino che sono le strutture più sottoposte ad usura andando in bicicletta.
Se vi sono le indicazione valutare in modo più raffinato (RM) la presenza di conflitti radicolari o di ernie discali poteriori, oltre alla probabile disidratazione dei dischi intervertebrali.
Dice bene il suo medico: se lei ha dolore deve stare a riposo, fino a che la causa non venga individuata.
Comunque nè il dicloreum, nè l'Oki, nè la tachipirina possono provocarle gli effetti indesiderati che teme: nessuno dei tre è un oppioide.
Ovviamente ribadire l'importanza della prova da sforzo massimale (non certo quella con lo scalino) e dell'ecocardiogramma color doppler sarebbe ridondante.
cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#12] dopo  
Utente
Gentile medico la ringrazio ancora per queste risposte.
sto seguendo i suoi consigli e oggi ho iniziato le visite per l'idonietà.
Non so se dovrei aprire un altro post anche se non vorrei intasare il sito più di quello che è, spero di non fare un errore a continuare da qui ma vedo il suo supporto molto utile e provo a continuare da qui....
Visto che voglio fare le cose per bene oggi dopo aver prenotato i raggi per la prossima settimana, o fatto le urine e gli esami del sangue tiroide ecc
la dottoressa mi dice: tutto nella norma, ma tel'ha mai detto nessuno che hai il GILBERT? ... ora lei mi ha spiegato qualcosina ma non contento ho fatto qualche ricerca su internet e ci sono migliaia di sfaccettature.. c'è chi dice che non è nulla, c'è chi dice che porta ansia depressione e non va d'accordo con lo sport....
c'è qualcosa che devo sapere sul collegamento tra sport e gilbert?

[#13]  
Attivo dal 2007 al 2020
Gentile Paziente,
il morbo di Gilbert in genere non desta problemi.
Ma se lei non mi posta i dati dai quali la sua dott.ssa ha desunto questa innocente disfunzione nella captazione della bilirubina io non posso esprimermi compiutamente e con dati alla mano.
Se le faccia piacere riporti emocromo e bilirubina ovviamente totale e frazionata, nonchè gli altri parametri di "funzionalità epatica".
Arrivederci,
Dott. Caldarola.